Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK
Vai al contenuto

Fondazioneconilsud.it

La Comunicazione | Pubblicazioni

Libri

Sud profetico. Chiesa italiana e Mezzogiorno

“Sud profetico. Chiesa italiana e Mezzogiorno”, a cura di Fondazione CON IL SUD, Edizioni Studium 2015

Il volume vuole favorire una riflessione sul ruolo della Chiesa italiana nei territori del Sud e delle sue proposte di infrastrutturazione sociale, e sviluppo, del Mezzogiorno. Il materiale raccolto si muove in due direzioni. Da una parte la ricostruzione sulle posizioni che negli anni la gerarchia ha assunto sulla questione meridionale, dall’altra il racconto di alcune delle tante esperienze che hanno visto protagonisti, sacerdoti, religiosi e religiose impegnati nella promozione di reti di solidarietà, di percorsi di rafforzamento delle comunità locali, di sostegno ai soggetti svantaggiati. Di queste esperienze, il volume racconta quelle di Padre Pino Puglisi, don Peppe Diana, Mons. Tonino Bello, Don Italo Calabrò, che con la loro parola e la loro vita hanno diffuso, soprattutto tra i giovani, l’amore per la legalità, una  corretta cultura dello sviluppo, una grande sete di giustizia ed un sano senso di responsabilità. Simboli di un Sud profetico, perché il segno che hanno lasciato sul territorio e ancor più nelle coscienze anche di chi non vive quelle comunità, indica chiaramente un percorso di cambiamento, lungo, lento e difficile, ma possibile.

Acquista il libro

La scoperta del Mezzogiorno. Zanardelli e la questione meridionale.

“La scoperta del Mezzogiorno. Zanardelli e la questione meridionale”, a cura di Giampaolo D’Andrea e Francesco Giasi, realizzato in collaborazione con la Fondazione Istituto Gramsci e l’Istituto Luigi Sturzo, Edizioni Studium 2014

Proseguendo nel percorso di ri-scoperta di autori poco presenti nel dibattito meridionalista ma che hanno dato impulso ad un modo “moderno” di affrontare la Questione, la Fondazione ha promosso la pubblicazione di questo volume dedicato a Giuseppe Zanardelli, primo Capo di governo dell'Italia indipendente che si è recato al Sud. Quello di Zanardelli rappresenta un approccio allo sviluppo del Mezzogiorno che punta sulle vocazioni e sulle potenzialità dei territori, sulla valorizzazione delle sue risorse (oggi diremmo sui beni comuni), sull’istruzione e sulla formazione al lavoro, sulla qualità delle classi dirigenti, sui diritti alla cittadinanza e sui servizi. La scoperta di questo bresciano che voleva risolvere i problemi del Sud e del Paese è anche la lettura di un modo di vedere, concepire e, soprattutto, realizzare interventi nelle regioni meridionali che avrebbe dovuto fare scuola e che, probabilmente, avrebbe portato l’Italia a trovarsi in una situazione diversa. Il lavoro di Zanardelli può rappresentare un’opportunità di riflessione ed anche uno stimolo per ripensamenti e scelte coraggiose (allora come adesso) su obiettivi prioritari per lo sviluppo. Non rimpianto, ma riscoperta della memoria, senza la quale non c’è futuro.

Acquista il libro

La via del Sud

“La via del Sud” di Riccardo Musatti, a cura della Fondazione CON IL SUD, Donzelli Editore, 2013

La Fondazione CON IL SUD promuove la ristampa del saggio di Musatti per la sostanziale coincidenza della sua impostazione culturale con la missione della Fondazione, ma anche per la straordinaria efficacia con cui, in numerose pagine del testo, questa cultura dello sviluppo, di cui sono ingredienti irrinunciabili le responsabilità dei soggetti locali e l’ossessiva attenzione, da parte dei promotori delle politiche, alle specificità territoriali, viene concretamente rappresentata.
Come accade frequentemente nel rileggere testi come questo che ha oltre mezzo secolo di vita, ci si sorprende dell’attualità delle questioni trattate. E anzi ci si chiede che cosa sarebbe successo se quella cultura dello sviluppo avesse avuto la meglio: se cioè si fosse puntato a un percorso di sviluppo meno “forzato”, più attento ad accompagnare le risorse locali; in cui l’indispensabile supporto esterno alle aree meridionali avesse promosso, e richiesto insieme, le responsabilità dei soggetti locali. La risposta è difficile e, naturalmente, non univoca.

Acquista il libro

Il Mezzogiorno e l'Italia

Antonio Gramsci – Luigi Sturzo “Il Mezzogiorno e l’Italia” a cura di Gianpaolo D’Andrea e Francesco Giasi, realizzato in collaborazione con l’Istituto Sturzo e la Fondazione Istituto Gramsci, Edizioni Studium, 2012

In questi anni si parla poco – e male – dei problemi del Sud. L’antica questione è, di fatto, rimossa dall’agenda politica e quando il tema viene affrontato, nella pubblica opinione sembra prevalere una linea di contrapposizione e di rimpallo di responsabilità assolutamente inconcludente. Si può ben dire che per il Sud manca una strategia politica di ampio respiro, capace di innovazione e non ferma alla pur legittima denuncia del divario del PIL tra regioni meridionali e resto del Paese. Una strategia che abbandoni una logica esclusivamente quantitativa e punti a rilanciare ipotesi di sviluppo propriamente detto, con la dovuta attenzione al capitale sociale, al quadro istituzionale, ai percorsi di responsabilità individuale e collettiva.
Per dare un contributo ad una riflessione di più ampio respiro, la Fondazione CON IL SUD ha ritenuto utile riproporre quello che, sul problema meridionale, avevano elaborato due grandi protagonisti della vicenda politica del Novecento ed ha chiesto all’Istituto Sturzo e alla Fondazione Istituto Gramsci di mettere a confronto le riflessioni svolte sul tema dai due personaggi. Si tratta di un confronto originale, sicuramente stimolante e, soprattutto, incredibilmente attuale.

Acquista il libro

Una vita per il Sud

“Una vita per il Sud. Dialoghi epistolari 1944-1987” di Manlio Rossi Doria, a cura di Emanuele Bernardi, Donzelli Editore, 2011

<<La Fondazione CON IL SUD, in linea con la missione di promuovere e rafforzare l’infrastrutturazione sociale del Mezzogiorno, prosegue nel percorso di ri-scoperta e diffusione di riflessioni “altre” sul tema dello sviluppo delle regioni meridionali. Sono tracce e testimonianze del pensiero di intellettuali e studiosi che, già al tempo delle prime ipotesi di intervento al Sud, avevano individuato nella coesione sociale, nelle responsabilità diffuse e nel valore della comunità i principi portanti di una politica di promozione e sviluppo concreto delle regioni meridionali, e del paese. Assieme all’Associazione Rossi -Doria e alla Donzelli Editore, abbiamo voluto realizzare un inedito volume che racchiude i dialoghi epistolari di Manlio Rossi-Doria con intellettuali, politici, economisti del suo tempo: dalla ricostruzione del dopoguerra fino agli anni ottanta, attraversando l’Italia del boom economico. Una lettura, interessante e piacevole, che ci fa scoprire la grande attualità, e la necessità, di un dibattito serio su questi temi; ma anche la scoperta e la bellezza di una visione e di un agire che da sperimentali e profetici possono, oggi, trasformarsi in prassi e “futuro”>>.

Acquista il libro

Credere nello sviluppo sociale

“Credere nello sviluppo sociale. La lezione intellettuale di Giorgio Ceriani Sebregondi”, a cura di Carlo Felice Casula, Edizioni Lavoro, 2010

<<La Fondazione CON IL SUD ha come missione statutaria il rafforzamento dell’infrastrutturazione sociale nelle regioni del Mezzogiorno. L’esperienza del nostro lavoro, le relazioni nel territorio con i soggetti del terzo settore e del volontariato, ci spingono a considerare la coesione sociale come una condizione essenziale, non come un risultato, dello sviluppo economico.
Può essere utile, perciò, riscoprire ed approfondire il pensiero di quanti avevano assunto questa impostazione già negli anni in cui si costruiva e si realizzava una politica di intervento nel Sud, spostando l’attenzione sulla qualità dello sviluppo, sul valore della comunità, sulla promozione delle responsabilità, personali e collettive e mettendo in guardia da un approccio meramente quantitativo.
Abbiamo chiesto ad Edizioni Lavoro di ristampare un testo del 1990, “Credere nello sviluppo sociale”, che riassume , con commenti diversi , il pensiero di Giorgio Ceriani Sebregondi>>.

Acquista il libro

 

Riviste

Quaderni di Economia Sociale

Dossier semestrale dedicato al mondo della solidarietà, del non profit e della partecipazione civica, realizzato da SRM e Fondazione Con IL SUD in collaborazione con Banca Prossima per comprendere e approfondire, anche nella sua valenza economica, l’azione, le difficoltà e le prospettive di chi opera per lo sviluppo sociale, partecipato e culturale di un territorio, quale premessa e stimolo alla crescita socio-economica.

Per scaricare i numeri >>

Web magazine

CON_magazine.it

Il periodico on-line della Fondazione CON IL SUD dedicato al rapporto tra coesione sociale e sviluppo.

CON_magazine.it >>

News