45° Anniversario del Terremoto della Valle del Belìce

GIBELLINA (TP) - 14 Gennaio 2013

Belìce/EpiCentro della Memoria Viva, spazio nato al termine del progetto "Le Terre che tremarono"  promosso dal Cresm e sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD, in occasione del 45° Anniversario del Terremoto della Valle del Belìce, apre le porte alla memoria, alla condivisione e all’archivio orale.

L’appuntamento, già alla seconda edizione, si rinnova dal mattino con le visite guidate di Belìce/EpiCentro della Memoria Viva e con i laboratori “Dentro la Narrazione” e “Fotografo la memoria” rivolti alle scuole secondarie di primo e secondo grado, su prenotazione.

L’allestimento interno sarà aggiornato con l’esposizione della mostra “Resistenze dal Terremoto di Stato”, con fotografe, video e documenti d’archivio.

Alle 16:30 si aprirà l’”Archivio orale del Belìce”: il VIDEO BOX accoglierà tutti coloro che intendano lasciare una testimonianza del ’68 del prima e del dopo terremoto. In quest’occasione sono invitati proprio tutti, testimoni diretti, coloro che hanno ereditato i racconti dei più grandi, anche coloro che vogliono lasciare un’impressione attuale o conoscere la memoria di quei tempi che diventano oggi identità condivisa.

Alle 18:30 la narrazione “Va ora in onda: Terremoto di Stato” di e con Giacomo Guarneri coinvolgerà i partecipanti attraverso la lettura rappresentata di alcuni passi legati alla memoria del territorio.

Appuntamenti

Visualizza: giorno / mese

Altre News

ROMA - 4 Marzo 2020

Prorogata scadenza Bando Cambio rotta

A causa dei disagi provocati dal coronavirus, la scadenza del Bando Cambio Rotta, promosso da Con i Bambini, è prorogata al 29 maggio 2020.

ROMA - 26 Febbraio 2020

Con i Bambini cerca esperti per valutazione progetti

Saranno presi in considerazione profili con esperienza in ambito sociale e/o giuridico nelle politiche di reinserimento di minori coinvolti in procedimenti penali e/o di prevenzione di comportamenti devianti.

PALERMO - 25 Febbraio 2020

Quello che rimane: una mostra sull’arte della libertà

La mostra, visitabile fino al 29 marzo, è ideata da Loredana Longo, come risultato finale del progetto L’ARTE DELLA LIBERTÀ, curato da Elisa Fulco e Antonio Leone nella Casa di Reclusione Calogero di Bona - Ucciardone di Palermo.

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK