Parco dei Paduli candidato al Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa

SAN CASSIANO (LE) - 06 Febbraio 2015

Venerdì 6 Febbraio si terrà a San Cassiano (Le) un incontro pubblico dal titolo “Paduli, il parco che non c'è. Il modello salentino in Europa”. L'evento, che avrà luogo alle 17,30 nelle sale del Palazzo Ducale, sede del municipio di San Cassiano, approfondirà il tema del paesaggio pugliese alla luce della candidatura del Parco Agricolo dei Paduli al Premio Paesaggio del Consiglio d’Europa 2014-2015 da parte del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e Turistiche.

Il riconoscimento è riservato alle pratiche più innovative di valorizzazione del territorio.

All'appuntamento sarà presente la Fondazione CON IL SUD, oltre ai rappresentanti dei Comuni coinvolti nell'istituzione del parco e ai rappresenti delle istituzioni e delle associazioni che a vario titolo hanno collaborato al progetto.

Il Parco dei Paduli si trova in un uliveto secolare di 5500 ettari in provincia di Lecce e, abbandonato fino a qualche anno fa, ha ripreso gradualmente vitalità con l’aiuto della comunità locale,  l’impegno dell’associazione LUA e il progetto “GAP la città come galleria d’arte partecipata” sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD.

Parco dei Paduli>>

Blog progetto>>

Appuntamenti

Visualizza: giorno / mese

Altre News

ROMA - 4 Marzo 2020

Prorogata scadenza Bando Cambio rotta

A causa dei disagi provocati dal coronavirus, la scadenza del Bando Cambio Rotta, promosso da Con i Bambini, è prorogata al 29 maggio 2020.

ROMA - 26 Febbraio 2020

Con i Bambini cerca esperti per valutazione progetti

Saranno presi in considerazione profili con esperienza in ambito sociale e/o giuridico nelle politiche di reinserimento di minori coinvolti in procedimenti penali e/o di prevenzione di comportamenti devianti.

PALERMO - 25 Febbraio 2020

Quello che rimane: una mostra sull’arte della libertà

La mostra, visitabile fino al 29 marzo, è ideata da Loredana Longo, come risultato finale del progetto L’ARTE DELLA LIBERTÀ, curato da Elisa Fulco e Antonio Leone nella Casa di Reclusione Calogero di Bona - Ucciardone di Palermo.

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK