Bando adolescenza: 86 le proposte approvate

ROMA - 12 marzo 2018

Foto di Chris Palomar, Unsplash
Foto di Chris Palomar, Unsplash

Approvati 86 progetti relativi al Bando Adolescenza (11-17 anni) per un ammontare complessivo di 73,4 milioni di euro

Sono 86 i progetti approvati da Con i Bambini attraverso il Bando Adolescenza (11-17 anni). Di questi, 69 per la graduatoria A (regionali) e 17 graduatoria B (multiregionali), selezionati tra le 248 proposte ammesse alla seconda fase e complessivamente tra le 800 idee pervenute in risposta al Bando, per un ammontare complessivo di 73,4 milioni di euro erogati (una media di 860 mila euro a progetto). Per sostenere le iniziative, sono state coinvolte 2748 organizzazioni, tra enti del Terzo settore, scuole ed enti locali.

“L’esperienza del Fondo e la rapidità di attuazione, nonostante il processo sia di per sé articolato, dimostra come se ci sono la volontà politica e la capacità organizzativa di ‘fare’ è possibile aggredire un fenomeno che è tra più ingiusti e pericolosi per il Paese – ha dichiarato Carlo Borgomeo presidente di Con i Bambini. La povertà educativa minorile in Italia, come emerge anche dal primo rapporto che abbiamo pubblicato la scorsa settimana – ha aggiunto Borgomeo – è diffusa in tutto il territorio e in particolare nelle aree meridionali e nelle grandi città. Dovrebbe essere una priorità assoluta perla politica, perché un Paese che abbandona i suoi ragazzi è un Paese che, di fatto, rinuncia al futuro”.

L’obiettivo del Bando Adolescenza, rivolto alle organizzazioni del Terzo settore e al mondo della scuola, è promuovere e stimolare la prevenzione e il contrasto dei fenomeni di dispersione e abbandono scolastici di adolescenti nella fascia di età compresa tra 11 e 17 anni. Di grande rilievo sarà il contributo offerto dalle “comunità educanti” dei territori, ovvero coloro che a diverso titolo si rivolgono agli adolescenti (scuole, famiglie, associazioni e organizzazioni non profit, fondazioni, enti territoriali, gli stessi ragazzi). I progetti dovranno, da un lato, promuovere percorsi formativi individualizzati, complementari a quelli tradizionali, dall’altro coinvolgere anche i gruppi classe di riferimento e prevedere azioni congiunte “dentro e fuori la scuola”, che affianchino all’attività ordinaria delle istituzioni scolastiche l’azione della comunità educante, favorendo il riavvicinamento dei giovani che hanno abbandonato gli studi o che presentano forti rischi di dispersione. Ovvero, mettere in sinergia attività scolastiche, extra-scolastiche e tempo libero per sviluppare e rafforzare competenze sociali, relazionali, sportive, artistico-ricreative, scientifico-tecnologiche, economiche e di cittadinanza attiva, a contrastare lo sviluppo di dipendenze e del fenomeno del bullismo.

Oltre al bando Adolescenza, sono stati pubblicati i bandi Prima Infanzia (0-6 anni) e Nuove Generazioni (5-14 anni). Con il primo sono stati finanziati 80 progetti, con 62,2 milioni di euro. Il Bando Nuove Generazioni, che mette a disposizione 60 milioni di euro, si è concluso a febbraio con 432 proposte pervenute attualmente in fase di valutazione

A febbraio Con i Bambini ha pubblicato il Primo rapporto sulla povertà educativa in Italia, disponibile al seguente link: http://www.conibambini.org/primo-report-sulla-poverta-educativa-promosso-dallimpresa-sociale-bambini/

 

Il Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD.

L’elenco dei progetti è disponibile al seguente link http://www.conibambini.org/bando-adolescenza-86-le-proposte-approvate/

 

Altre News

ROMA - 16 maggio 2018

Approvato bilancio e rinnovo organi

Il Collegio dei Fondatori ha approvato il Bilancio di Missione 2017 e il rinnovo degli organi della Fondazione. Borgomeo confermato presidente.

VILLAROSA (EN) - 15 maggio 2018

Il lavoro per il cambiamento

In un bene confiscato alla mafia, il progetto Sud Arte & design avvierà un’attività di produzione artigianale gestita da 20 giovani con l’obiettivo di creare nuove opportunità, promuovendo la cultura della legalità e dell'integrazione.

NAPOLI - 10 maggio 2018

Altofest, l’arte vista dai cittadini

Un festival di arte contemporanea che entra, letteralmente, nelle case della gente. Vincitore del bando Funder35 e di numerosi altri premi e riconoscimenti, è un progetto culturale che si innesta nel tessuto socio-urbano che lo ospita.

LECCE - 7 maggio 2018

Il Salento che accoglie

Un ristorante multiculturale, che valorizza la cucina e i prodotti locali e offre la possibilità di girare il mondo semplicemente stando seduti a tavola. Una esperienza di impresa sociale che coniuga la ‘salentinità’ con il valore della scoperta dell’altro attraverso il ‘gusto’ del lavoro

CASAL DI PRINCIPE (CE) - 3 maggio 2018

Dulcis in fundo. Il buono del lavoro

Una cioccolateria sociale all’interno di un bene confiscato alla camorra. Una doppia forma di riscatto e libertà, dalla criminalità organizzata e dalla emarginazione della disabilità.

ROMA - 24 aprile 2018

Chiusura Uffici

Lunedì 30 aprile gli uffici della Fondazione resteranno chiusi.

ROMA - 18 aprile 2018

10 progetti contro lo sfruttamento degli immigrati

Le iniziative saranno sostenute complessivamente con 3,5 milioni di euro e riguarderanno il contrasto alla tratta, allo sfruttamento sessuale e l’inserimento socio lavorativo.

CATANIA - 6 aprile 2018

#ConiBambini – Tutta un’altra storia

Nella sesta tappa di #ConiBambini – Tutta un’altra storia, un consiglio comunale autogestito dagli studenti catanesi per parlare di periferie, povertà educativa e comunità educante.

ROMA - 5 aprile 2018

Bando Ambiente 2018

La quarta edizione del Bando Ambiente mette a disposizione 5 milioni di euro per salvaguardare la biodiversità di parchi e aree protette al Sud.

Appuntamenti

Visualizza: giorno / mese

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK