Amaranta – Fuori dalla tratta

LUOGO: Bari

CONTRIBUTO: € 380.000,00

DESCRIZIONE:

Il progetto, che insiste nella città di Bari, affronta in modo sistemico il tema del contrasto, dell’emersione e dell’emancipazione dal fenomeno della tratta delle donne immigrate costrette alla prostituzione, attraverso il potenziamento dei servizi di aggancio, la creazione di uno spazio diurno flessibile e innovativo, che accolga al proprio interno funzioni di drop in e drop off (DROP HOUSE creata all’interno di una villa confiscata alla mafia), e un solido orientamento di prevenzione e sensibilizzazione sulla domanda. Si prevede pertanto di potenziare il servizio di unità di strada per la mappatura, l’aggancio e il rafforzamento dei sistemi di drop in e riduzione del danno anche attraverso modalità innovative e digitali (contatto via chat – Viber, Whatsapp, Line – e un numero protetto di informazione a reinoltro automatico); attivare un laboratorio per l’inserimento socio-lavorativo di donne già accolte in strutture residenziali territoriali, attraverso l’ethnic food e la ristorazione domiciliare (previsti 15 percorsi formativi); realizzare una campagna di contrasto ed educazione sulla domanda (clienti). All’interno del centro diurno saranno offerti servizi di ascolto, supporto, accompagnamento ai servizi (soprattutto sanitari) e alle tutele previste dall’ordinamento.  Complessivamente si stima di intercettare oltre 800 donne, di prenderne in carico 400, di stilare bilanci di competenze, cv e attività di orientamento al lavoro per 70 donne e formarne 20.

SOGGETTO RESPONSABILE: ASSOCIAZIONE MICAELA ONLUS

PARTNER:

ARTES – SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE A R.L.
ASSOCIAZIONE CULTURALE ORIGENS
C.A.P.S. CENTRO AIUTO PSICOSOCIALE – SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE A R.L. – ONLUS
COMUNE DI BARI

Altre News

ROMA - 26 Febbraio 2020

Con i Bambini cerca esperti per valutazione progetti

Candidature entro il 16 marzo. Saranno presi in considerazione profili con esperienza in ambito sociale e/o giuridico nelle politiche di reinserimento di minori coinvolti in procedimenti penali e/o di prevenzione di comportamenti devianti.

PALERMO - 25 Febbraio 2020

Quello che rimane: una mostra sull’arte della libertà

La mostra, visitabile fino al 29 marzo, è ideata da Loredana Longo, come risultato finale del progetto L’ARTE DELLA LIBERTÀ, curato da Elisa Fulco e Antonio Leone nella Casa di Reclusione Calogero di Bona - Ucciardone di Palermo.

21 Febbraio 2020

Resta connesso CON IL SUD

Scopri come restare in contatto con la Fondazione per ricevere news, aggiornamenti e anticipazioni

Appuntamenti

Visualizza: giorno / mese

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK