ECOLANDIA Parco SuperAbile

LUOGO: Reggio Calabria

CONTRIBUTO: € 200.000

DESCRIZIONE:

Il progetto interviene all’interno del Parco Ecolandia situato nell’altipiano di Arghillà (Reggio Calabria), quartiere in cui risiedono persone in difficoltà e a rischio di esclusione sociale. Dal 2012 nel Parco sono stati avviati da parte del Terzo settore diverse attività e servizi, ma vi sono ancora limiti che ne impediscono l’accessibilità fisica e sociale.

Il progetto intende rendere Ecolandia un parco naturale accessibile a tutti, ad integrale sostenibilità ambientale e un luogo di infrastrutturazione e integrazione sociale. Lo scopo è di elaborare e sperimentare in rete modelli, strumenti e attività innovative, condivise e sostenibili, che puntino ad agevolare l’accessibilità e ad animare processi in cui il Parco diventi soggetto di inclusione sociale e di azioni educative, curando l’interazione e la coesione con gli abitanti del quartiere Arghillà e il Terzo settore.

Il progetto nasce nell’ambito di un percorso di progettazione partecipata, realizzato con giovani, studenti, portatori di interesse e rappresentanti del Terzo settore, che hanno individuato i seguenti settori di intervento:

Accessibilità Virtuale, associata all’idea di agevolare l’accessibilità al parco ed ai suoi contenuti culturali anche attraverso l’interazione virtuale; si prevede di strutturare una piattaforma per offrire servizi agli utenti e costruire nuovi servizi di produzione e fruizione culturale, come il percorso virtuale accessibile la “Finestra sul Geoparco”;

Accessibilità Socio-Economica”, da attuare realizzando nel parco di Ecolandia un business model sostenibile fondato sui valori della legalità, per favorire l’inserimento lavorativo e l’autoimprenditorialità di 6 giovani e donne, dando origine ad una start up nel settore della comunicazione che a sua volta renderà servizi al Parco e curerà la comunicazione e il marketing del progetto stesso;

Accessibilità Relazionale” da attuare attraverso l’implementazione di attività e percorsi esemplari di formazione e integrazione che migliorino sia le relazioni sociali che la relazione con l’ambiente;

Accessibilità Fisica e sicurezza” da attuare attraverso l’azione di riqualificazione e riconversione di un bene immobile sequestrato alla criminalità organizzata, stoccato all’interno del Parco. Tale azione che, oltre a dotare Ecolandia di uno spazio al chiuso accessibile, concorre alla diffusione di una concreta e nuova cultura della legalità tra i giovani, favorendo esperienze educative tra tecnologia, natura e legalità;

Comunicazione e Marketing” da attuare attraverso l’elaborazione ed attuazione di una strategia di comunicazione e marketing finalizzata alla promozione sociale ed ecosostenibile del parco Super-Abile e la realizzazione di un Centro di produzione multimediale e della web tv del parco, atto a potenziare il sistema di servizi di comunicazione e le opportunità di socializzazione.

Il progetto, della durata di 36 mesi, si rivolge a un’utenza ampia: il singolo cittadino, le famiglie, le persone con disabilità (circa 500), i giovani a rischio di esclusione sociale insieme alle loro famiglie che vivono nella periferia di Arghillà, le donne e quanti appartengono alle fasce più deboli della comunità.

SOGGETTO RESPONSABILE: ASSOCIAZIONE AZIMUT

PARTNERSHIP:

ASSOCIAZIONE PRONEXUS
COLLINA DEL SOLE COOPERATIVA SOCIALE
CONSORZIO ECOLANDIA
MACRAMÈ CONSORZIO DI COOPERATIVE SOCIALI

Progetto cofinanziato in collaborazione con Fondazione Peppino Vismara, Fondazione Carical, Ente parco nazionale dell’Aspromonte

Altre News

Appuntamenti

Visualizza: giorno / mese

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK