Fondazione di Comunità di Messina – Distretto Sociale Evoluto

Ambito: Fondazioni di comunità

Luogo: Messina

Contributo: € 500.000,00

Descrizione:
Il Comitato Promotore della Fondazione di Comunità di Messina raccoglie al proprio interno le principali reti sociali, educative, istituzionali e della ricerca scientifica dell’area di riferimento, oltre a importanti attori sociali nazionali ed internazionali.
In particolare, il Comitato Promotore è composto da cinque soggetti, alcuni dei quali sono espressione di reti vaste e ben articolate e, pertanto, in grado di agire secondo una logica di sistema. I soggetti sono: Ecos-Med Società Cooperativa Sociale Onlus, Fondazione Horcynus Orca, Fondazione Antiusura Pino Puglisi Onlus, Consorzio Sol.E. Società Cooperativa Sociale Onlus, AUSL5 di Messina. Attraverso un‘azione di sensibilizzazione del territorio è stata raccolta l’adesione di altri Fondatori: Caritas Italiana, Parsec Consortium, Associazione Culturale Pediatri, Confindustria Messina, Gruppo Banca Popolare Etica.

La Fondazione di Comunità di Messina – Distretto Sociale Evoluto è stata costituita il 21 luglio 2010 con un fondo di dotazione iniziale pari a 500 mila euro, successivamente incrementato dei 500 mila euro erogati dalla Fondazione CON IL SUD nell’ambito del programma di sostegno alla costituzione di fondazioni di comunità nel Mezzogiorno.

La Fondazione intende finanziare progetti e iniziative nei seguenti macro-ambiti: a) promozione della cultura della partecipazione della cittadinanza nel proprio processo di crescita in un’ottica di responsabilità e sostenibilità (processo dei Territori Socialmente Responsabili – TSR®); b) welfare locale orientato allo sviluppo delle capacità delle comunità locali e dei cittadini; c) formazione delle comunità locali, d) sviluppo dell’economia sociale e solidale e promozione del consumo responsabile; e) qualità dell’offerta culturale, processi di internazionalizzazione, attrazione dei talenti creativi e sviluppo del talento locale; f) qualità e finalizzazione della produzione delle conoscenze e della ricerca e sviluppo.

Le modalità operative attraverso cui la Fondazione di Comunità di Messina intende implementare la propria attività istituzionale sono le seguenti: bandi con evidenza pubblica; programmi territoriali con carattere distrettuale, ossia azioni di sistema basate su un forte coinvolgimento di tutti gli attori del territorio che possiedano competenze ed esperienze appropriate; programmi legati a grandi raccolte finalizzate, le cui tematiche verranno individuate sulla base delle indicazioni dei donatori.

La costituzione della Fondazione di Comunità di Messina può essere considerata un’iniziativa innovativa e di sistema, potenzialmente in grado di rappresentare un punto di riferimento autorevole per lo sviluppo sociale del territorio e in linea con gli obiettivi di infrastrutturazione sociale, nel Mezzogiorno, della Fondazione CON IL SUD.

La Fondazione di Comunità di Messina persegue la propria missione non solo attraverso l’attività erogativa, ma anche attraverso una visione innovativa e socialmente responsabile degli investimenti. Infatti, come prevede il piano economico, circa il 50% delle risorse verranno investite nella produzione di energia da fonti rinnovabili, attraverso la realizzazione di impianti fotovoltaici diffusi: due impianti da 500 Kwatt su terreni confiscati alla mafia, alcuni impianti di dimensione media (20 Kwatt) su edifici di pubblica utilità (ospedali, parrocchie, scuole, comuni, ecc.) e numerosi impianti di dimensione limitata (3 Kwatt) su edifici residenziali. Con riferimento a questi ultimi, la produzione energetica sarà a beneficio delle 800 famiglie aderenti all’iniziativa, determinando un evidente impatto socio-economico sul territorio.

Responsabile: SOGGETTI FONDATORI

Partner:

  • ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA (2)
  • ENTI PUBBLICI (1)
  • ISTITUTI DI CREDITO (1)
  • ORGANIZZAZIONI DEL TERZO SETTORE (6)

Altre News

ROMA - 26 Febbraio 2020

Con i Bambini cerca esperti per valutazione progetti

Candidature entro il 16 marzo. Saranno presi in considerazione profili con esperienza in ambito sociale e/o giuridico nelle politiche di reinserimento di minori coinvolti in procedimenti penali e/o di prevenzione di comportamenti devianti.

PALERMO - 25 Febbraio 2020

Quello che rimane: una mostra sull’arte della libertà

La mostra, visitabile fino al 29 marzo, è ideata da Loredana Longo, come risultato finale del progetto L’ARTE DELLA LIBERTÀ, curato da Elisa Fulco e Antonio Leone nella Casa di Reclusione Calogero di Bona - Ucciardone di Palermo.

21 Febbraio 2020

Resta connesso CON IL SUD

Scopri come restare in contatto con la Fondazione per ricevere news, aggiornamenti e anticipazioni

Appuntamenti

Visualizza: giorno / mese

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK