Fortunato

LUOGO: Napoli
Casa Circondariale di Poggioreale “G. Salvia”

CONTRIBUTO: € 350.000,00

DESCRIZIONE:

La proposta intende offrire nuove opportunità occupazionali ai detenuti della Casa Circondariale di Poggioreale, con particolare attenzione alla popolazione LGBT, attraverso l’avvio di una cooperativa di produzione e distribuzione di taralli napoletani.

L’intervento, il cui titolo è ispirato al nome di un famoso tarallaro di Napoli, prevede una presa in carico individualizzata da realizzare attraverso bilanci di competenze, formazione e counseling di gruppo. La formazione tecnica verrebbe garantita attraverso l’apprendimento di tecniche di lavorazione del settore food che avverrebbe dentro e fuori la casa circondariale. All’esterno, infatti, si intende allestire un laboratorio attrezzato per la produzione di taralli napoletani tale da permettere la prosecuzione della produzione oltre il periodo di detenzione.

Il processo di sviluppo della cooperativa, che porterebbe all’assunzione di 6 detenuti in tre anni, di cui 4 entro la fine del progetto, verrebbe supportato dall’esperienza e dalla competenza professionale del tarallificio Leopoldo Infante, partner di progetto, che agevolerebbe altresì la vendita e la commercializzazione del prodotto finale. Contestualmente, verrebbero organizzati seminari di sensibilizzazione sulle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e l’identità di genere.

SOGGETTO RESPONSABILE: COMITATO PROVINCIALE ARCIGAY ANTINOO DI NAPOLI

PARTNER:

ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE HUMANS
CASA CIRCONDARIALE DI POGGIOREALE “G.SALVIA”
FONDAZIONE GENERE IDENTITÀ CULTURA
LEO & SISTER SRL
NÈFESH ONLUS
PRIDE VESUVIO RAINBOW
UFFICIO INTERDISTRETTUALE ESECUZIONE PENALE ESTERNA PER LA CAMPANIA

Altre News

ROMA - 4 Marzo 2020

Prorogata scadenza Bando Cambio rotta

A causa dei disagi provocati dal coronavirus, la scadenza del Bando Cambio Rotta, promosso da Con i Bambini, è prorogata al 29 maggio 2020.

ROMA - 26 Febbraio 2020

Con i Bambini cerca esperti per valutazione progetti

Saranno presi in considerazione profili con esperienza in ambito sociale e/o giuridico nelle politiche di reinserimento di minori coinvolti in procedimenti penali e/o di prevenzione di comportamenti devianti.

PALERMO - 25 Febbraio 2020

Quello che rimane: una mostra sull’arte della libertà

La mostra, visitabile fino al 29 marzo, è ideata da Loredana Longo, come risultato finale del progetto L’ARTE DELLA LIBERTÀ, curato da Elisa Fulco e Antonio Leone nella Casa di Reclusione Calogero di Bona - Ucciardone di Palermo.

Appuntamenti

Visualizza: giorno / mese

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK