Progetto Centro Clinico NeMO di Napoli per la presa in carico quotidiana delle persone con malattie neuromuscolari sul territorio campano

LUOGO: Napoli

CONTRIBUTO: € 380.000

DESCRIZIONE:

Il progetto intende migliorare la qualità della vita e la presa in carico dei pazienti con malattie neuromuscolari (SLA – Sclerosi Laterale Amiotrofica, la SMA – Atrofia Muscolare Spinale e Distrofie Muscolari), attivando un ‘Centro Clinico NeMO’ nella città di Napoli, presso l’Azienda Ospedaliera dei Colli – Ospedale Monaldi. Si tratta di un Centro Clinico ad alta specializzazione pensato per rispondere in modo specifico alle necessità di chi è affetto da malattie neuromuscolari, patologie progressive ad alto impatto sociale che determinano gravi disabilità fisiche. Il centro si occuperà della cura e della presa in carico di circa 2.000 pazienti all’anno, provenienti dalla Campania e dalle regioni limitrofe, che potranno così evitare lunghi spostamenti per accedere a servizi di cura mirati.

Il centro sarà caratterizzato da un approccio globale di cura, che privilegia i bisogni delle persone prese in carico e delle loro famiglie, in continuità con i servizi socio-assistenziali del territorio di riferimento e con l’obiettivo di favorire l’inclusione sociale di ciascuno. Nello specifico, il progetto prevede: 1) la ristrutturazione degli spazi dedicati al nuovo centro; 2) la formazione degli operatori che opereranno presso il ‘Centro NeMO’ di Napoli sul modello di presa in carico per le malattie neuromuscolari già sperimentato negli altri 4 centri già attivi sul territorio nazionale; 3) lo sviluppo di servizi di riabilitazione motoria e occupazionale e di progetti riabilitativi personalizzati per almeno 500 pazienti adulti e 300 in età pediatrica con l’obiettivo di ridurre/prevenire la degenerazione delle abilità motorie residue; 4) l’attivazione di un ambulatorio per la cura del sé attraverso l’avvio di un percorso psicologico di presa in carico per almeno 300 pazienti adulti e 200 pazienti in età pediatrica con le loro famiglie; 5) la sperimentazione di percorsi di accompagnamento, formazione e counseling per almeno 100 caregiver; 6) attività di sensibilizzazione e coinvolgimento della comunità territoriale sui temi dell’inclusione sociale delle persone con disabilità con il coinvolgimento attivo di almeno 50 volontari e 60 persone con disabilità motoria e loro famiglie.

SOGGETTO RESPONSABILE: FONDAZIONE SERENA ONLUS

PARTNER:

CITTADINANZATTIVA CAMPANIA
UILDM NAPOLI-ARZANO

Progetto cofinanziato in collaborazione con Fondazione Peppino Vismara, Associazione Famiglie SMA Onlus. Genitori per l’accoglienza e Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica – AISLA Onlus

Altre News

27 Maggio 2020

Su Rai 2 arriva “L’Italia che fa”

Un nuovo programma dedicato alle storie e ai desideri di chi si impegna per gli altri. Dal primo giugno su Rai 2, dal lunedì al venerdì alle 16.10. Conduce Veronica Maya. Nella prima puntata anche una storia dalla Sardegna.

13 Maggio 2020

Lo sport #dopolapaura: il nuovo bando

Il Bando Sport di Fondazione CON IL SUD: 2,3 milioni di euro per progetti da attivare nel 2021 che mettano al centro la pratica sportiva come strumento di inclusione

Appuntamenti

Visualizza: giorno / mese

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK