Educazione ambientale nel Pollino

CASTROVILLARI (PZ) - 9 Febbraio 2010

Ai nastri di partenza le attività educative previste nel progetto “Costruiamo una rete di protezione civile nel Parco del Pollino” cofinanziato da Fondazione per il Sud che vede come capofila l’Ente Parco Nazionale del Pollino.
Le attività, coordinate dal WWF Italia e gestite sul campo dagli operatori dei due Centri di Educazione Ambientale del Pollino (Cea Pollino Basilicata e Cea Pollino Calabria), vede coinvolti complessivamente 12 istituti comprensivi, equamente ripartiti nei due versanti del parco.

Il progetto, che ha come scopo principale quello di favorire la diffusione del rispetto delle foreste del Parco Nazionale del Pollino, si propone di fornire informazioni sui diversi aspetti che caratterizzano boschi e foreste dell’area protetta, comprendere la complessità e la fragilità degli ecosistemi boschivi nonché i legami esistenti tra le foreste e le civiltà umane del parco. L’azione diretta di insegnanti e alunni verso la difesa e la conservazione del patrimonio forestale si tradurrà attraverso l’adozione di aree boschive.

Il programma, condotto da valenti educatori, è strutturato in diversi incontri sia in aula che in ambiente e prevede anche un momento teatrale che avverrà attraverso la rappresentazione dello spettacolo “Il testamento dell’albero” tratto dal libro di J. Gionò “L’uomo che piantava gli alberi”.
Sarà inoltre possibile seguire lo sviluppo delle fasi del progetto attraverso il sito internet appositamente creato ( www.reteprotezionecivileparcopollino.it ) dove è anche possibile visionare e scaricare tutti i materiali di sensibilizzazione prodotti nell’ambito del progetto stesso.
Si spera così che la crescita della consapevolezza dei cittadini e dei fruitori del territorio del Parco Nazionale del Pollino sulla eccezionale importanza dei beni comuni ambientali sia la base per promuovere uno sviluppo locale sostenibile basato sul corretto uso delle risorse naturali ed ambientali.

Altre News

27 Maggio 2020

Su Rai 2 arriva “L’Italia che fa”

Un nuovo programma dedicato alle storie e ai desideri di chi si impegna per gli altri. Dal primo giugno su Rai 2, dal lunedì al venerdì alle 16.10. Conduce Veronica Maya. Nella prima puntata anche una storia dalla Sardegna.

13 Maggio 2020

Lo sport #dopolapaura: il nuovo bando

Il Bando Sport di Fondazione CON IL SUD: 2,3 milioni di euro per progetti da attivare nel 2021 che mettano al centro la pratica sportiva come strumento di inclusione

Appuntamenti

Visualizza: giorno / mese

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK