Formazione dei Quadri del Terzo Settore

NAPOLI - 24 Settembre 2010

180 dirigenti regionali delle organizzazioni di Terzo Settore si incontrano a Napoli – dal 24 al 26 settembre – per il primo seminario interregionale della seconda edizione del progetto di Formazione dei Quadri del Terzo Settore meridionale.

Durante i lavori verrà approfondito il tema dei “Beni Comuni”, intesi come quelle realtà intorno alle quali è possibile favorire la cooperazione fra le organizzazioni della società civile, la mobilitazione dei cittadini per l’interesse generale e la costruzione di un patto di sussidiarietà fra terzo settore, istituzioni locali ed altre organizzazioni sociali meridionali.

Il progetto “Per un patto di sussidiarietà fra terzo settore e istituzioni locali: i beni comuni del Mezzogiorno da salvare, curare e riprodurre” è finanziato dalla Fondazione per il Sud e promosso dalle principali reti nazionali del terzo settore: Forum Nazionale del Terzo Settore, Consulta del Volontariato, Convol-Conferenza Presidenti Federazioni e Associazioni Nazionali di Volontariato e CSVnet-Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato.

Numerose e significative le presenze: tra i docenti universitari e gli esperti che interverranno Ugo Ascoli (Università delle Marche), Giuseppe Cotturri e Gianfranco Viesti (Università di Bari), Mario Cavani (Presidente della Fondazione Banca Popolare Etica). Carlo Borgomeo (Presidente della Fondazione per il Sud) introdurrà i lavori e Andrea Olivero (Portavoce del Forum del Terzo Settore) condurrà la prima tavola rotonda. Corrado Oddi (Forum dell’Acqua), Vittorino Ferla (Cittadinanza Attiva) e Gaetano Giunta (Ecosmed) porteranno il loro contributo esperienziale. Ad Emma Cavallaro (ConVol), Fausto Casini (Consulta del Volontariato) e Marco Granelli (CSVnet) sarà affidata la sessione conclusiva di domenica 26 settembre.
È annunciata, anche se non ancora confermata, la presenza del Ministro del Welfare, Maurizio Sacconi.

Da questo seminario interregionale prendono il via le attività che si svilupperanno nelle sei Regioni partecipanti (Sicilia, Calabria, Basilicata, Puglia, Campania e Sardegna), in ciascuna delle quali avranno luogo sei seminari residenziali, finalizzati ad approfondire le caratteristiche, le sfide e le risorse del terzo settore meridionale, con particolare riguardo alle modalità con cui queste organizzazioni di cittadini – in collaborazione con le istituzioni pubbliche secondo il principio di sussidiarietà – possono contribuire allo sviluppo del Sud.

In ogni Regione i partecipanti saranno anche assistiti nella realizzazione di un’esperienza di progettazione partecipata, attraverso la quale saranno predisposti progetti di cooperazione per la gestione di beni comuni da finalizzare a processi di sviluppo e coesione sociale.
Il percorso si concluderà nell’autunno del 2011 con gli Stati Generali del Terzo Settore meridionale.

Altre News

27 Maggio 2020

Su Rai 2 arriva “L’Italia che fa”

Un nuovo programma dedicato alle storie e ai desideri di chi si impegna per gli altri. Dal primo giugno su Rai 2, dal lunedì al venerdì alle 16.10. Conduce Veronica Maya. Nella prima puntata anche una storia dalla Sardegna.

13 Maggio 2020

Lo sport #dopolapaura: il nuovo bando

Il Bando Sport di Fondazione CON IL SUD: 2,3 milioni di euro per progetti da attivare nel 2021 che mettano al centro la pratica sportiva come strumento di inclusione

Appuntamenti

Visualizza: giorno / mese

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK