La comunità al servizio delle famiglie

SALERNO - 31 agosto 2018

Il centro S.I.S.A.F.
Il centro S.I.S.A.F.

Nel 2011, la Fondazione CON IL SUD ha sostenuto il progetto S.I.S.A.F., attraverso un bando per il sostegno a iniziative speciali e innovative. È nato un centro di welfare comunitario, che offre servizi per le famiglie e che fa della famiglia stessa e delle sue risorse il principale strumento di azione. Nel tempo il servizio è cambiato, diventando un luogo aperto e partecipativo, che coinvolge la comunità. E lo straordinario diventa ordinario.

Secondo diversi studi, la famiglia oggi è messa continuamente alla prova da una serie di difficoltà materiali e di vita che, non trovando sostegno a livello istituzionale e politico, esasperano i rapporti tra i suoi componenti. Esperienze come la perdita del lavoro, il precipitare in uno stato di povertà incidono sulla salute psicofisica del singolo, favorendo disturbi di vario tipo, che coinvolgono l’intero sistema famiglia.

In Campania le ripercussioni di tale situazione sono molto preoccupanti perché la regione è cresciuta sistematicamente meno del resto del Paese, collocandosi stabilmente all’ultimo posto della graduatoria nazionale. Così se da un lato, i flussi di risorse disponibili per soddisfare la domanda di servizi appaiono sempre più inadeguati e precari, dall’altro le famiglie sono alla continua ricerca di opportunità utili ad abbassare i costi e/o agevolare l’ottenimento delle prestazioni.

Per far fonte a questa situazione, nel 2011 è nato il centro S.I.S.A.F. da un progetto sperimentale sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD e gestito dal Consorzio La Rada come ente capofila.

Il centro oggi è un luogo capace di intercettare, accogliere ed orientare i bisogni complessi delle famiglie in un’ottica multidisciplinare ed olistica, un luogo di promozione del ben-essere. L’obiettivo è dare risposte per lo sviluppo e la promozione del bene comune, investendo in modo concreto sulle generazioni in crescita e sul sistema famiglia come agenti attivi di welfare, rinvigorendo le relazioni con i territori, i luoghi, i soggetti.

Sostegno alle persone e alla famiglia, medicina specialistica e promozione del benessere sono le tre principali aree di intervento, che si sviluppano attraverso la predisposizione di piani personalizzati di sostegno, diagnosi, accompagnamento e presa in carico, organizzazione di gruppi di incontro, scambio e approfondimento tra le famiglie coinvolte, supporto psicologico, socio-pedagogico e giuridico-familiare alle famiglie con fragilità sociali o relazionali, l’offerta di interventi di medicina preventiva e specialistica a tariffe calmierate.

Nel tempo, il servizio è cambiato: intercettando e coinvolgendo alcune associazioni del territorio è diventato un Centro di Welfare Comunitario. Il SISAF ha iniziato ad immaginarsi come luogo aperto e partecipato, che oltre ad offrire risposte di sostegno e di cura alla persona e/o alla famiglia che attraversa un momento di fragilità, è diventato una rete di servizi costituita innanzitutto dalle risorse e dalle potenzialità della comunità che si fa responsabile di sé stessa e che cura sé stessa all’interno di percorsi partecipativi definiti.

Il lavoro del centro si basa sulle risorse di cui le famiglie dispongono per ripensarle come luogo creativo e di stimolo, fonte di energie per i suoi componenti e per la comunità. Ciascuna famiglia mette le proprie risorse a disposizione delle altre, creando un circuito virtuoso di rafforzamento reciproco.

Da questo progetto, inoltre, nel 2013 è nata la società cooperativa sociale SISAF Salerno, una impresa sociale tutta al femminile, all’interno della quale un gruppo di operatrici e professioniste gestisce l’implementazione del servizio fin dalle fasi iniziali.

Articolo presente nella newsletter cartacea della Fondazione, disponibile in formato digitale qui

Altre News

ROMA - 18 settembre 2018

Brains to South. Cervelli in fuga verso Sud

Nuovo bando per attrarre giovani ricercatori stranieri o italiani nei centri di ricerca e nelle università meridionali. A diposizione da 4 MLN di euro. Scade il 28 novembre.

TARANTO - 11 settembre 2018

La Biennale della Prossimità approda a Taranto

Torna l’appuntamento nazionale dedicato alla Prossimità che racconterà i casi, i progetti, le storie, i prodotti di Prossimità che animano l’Italia e ne costituiscono una delle parti migliori.

ROMA - 10 settembre 2018

Assistenza telefonica

Lunedì 10 settembre l'assistenza telefonica non sarà disponibile.

SALERNO - 31 agosto 2018

La comunità al servizio delle famiglie

Lo straordinario diventa ordinario: un centro di welfare comunitario, che offre servizi per le famiglie e che fa della famiglia stessa il principale strumento di azione. Un luogo aperto e partecipativo, che coinvolge la comunità.

23 agosto 2018

Il bene torna comune – fase finale

13 beni inutilizzati al Sud da valorizzare. Su Ilbenetornacomune.it la possibilità anche di commentare e condividere idee sugli spazi

REGGIO CALABRIA - 22 agosto 2018

Volontari vagabondi

Un programma di volontariato, che offre screening gratuiti e consulenze a domicilio alle fasce più deboli della popolazione perché nessuno si senta escluso.

LECCE - 7 agosto 2018

31 agosto_Inaugurazione mostra Gonzalo Orquìn

Inaugurazione della mostra di Gonzalo Orquìn "Proximo destino: Roma. Sulle tracce dei pittori spagnoli in Italia". A seguire l’incontro: “Spagnolo o salentino? Il misterioso caso di Jusepe de Ribera detto ‘lo Spagnoletto".

3 agosto 2018

Aggiornamento Social Film Fund Con il Sud

La Commissione del Social Film Fund Con il Sud, presieduta dal regista e sceneggiatore Gennaro Nuziante. prosegue nell’attenta valutazione delle proposte. I risultati saranno pubblicati alla fine di settembre.

ROMA - 2 agosto 2018

Bando Artigianato

Valorizzare le tradizioni artigianali d’eccellenza del Sud a “rischio estinzione”. Il bando scade il 17 ottobre 2018. A disposizione 800 mila euro

PALERMO - 26 luglio 2018

Una sartoria sociale per dare un taglio alla mafia

In un bene confiscato la Cooperativa Sociale Al Revés ha dato vita a una sartoria sociale per “ricucire” il territorio attraverso la crescita umana, sociale e professionale di soggetti svantaggiati

CAGLIARI - 23 luglio 2018

Futuro Exmè

Un ex mercato ed ex luogo di spaccio nella periferia di Cagliari rivive grazie al progetto “Futuro Exmè”, offrendo un futuro migliore a centinaia di ragazzi. 

ROMA - 10 luglio 2018

Una proposta contro la devianza minorile

Forte della sua esperienza sul campo e conti alla mano, la Fondazione CON IL SUD propone un modello di contrasto alla devianza minorile concreto esostenibile: i centri di aggregazione giovanile. 

Appuntamenti

Visualizza: giorno / mese

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK