Memoria e turismo sostenibile

LUBIANA (SLOVENIA) - 10 Dicembre 2010

Il progetto “Le Terre che tremarono”, realizzato dal Cresm con il sostegno della Fondazione per il Sud, è stato presentato il 2 dicembre al “Ready to Change” di Lubiana (Slovenia), il Forum internazionale sull’innovazione socio-culturale dell’Europa.

“Le Terre che tremarono” è un’iniziativa “esemplare” che mira a ricostruire la memoria dei luoghi nella Valle del Belice (Sicilia) colpiti 42 anni fa dal sisma. Il progetto intende realizzare un “museo” in cui troveranno spazio soprattutto testimonianze verbali e iconografiche che dovranno far diventare il luogo uno spazio di interesse turistico, culturale, storico, artistico e produttivo.

Il progetto comprende le seguenti macro-azioni:

a) lavoro sul territorio per rafforzare l’identità locale;
b) le azioni di animazione territoriale specificamente rivolte agli operatori della ricettività;
c) la promozione della Valle del Belice come “Sito storico della coscienza”;
d) la creazione e lo start up imprenditoriale di una cooperativa che dia continuità al lavoro svolto durante il progetto, in grado di sviluppare un prodotto turistico sostenibile;
e) la promozione di percorsi tematici di viaggio nella Valle del Belice rivolti ad un target molto specifico di utenza tra cui architetti ed artisti, studenti universitari e delle accademie di belle arti italiane ed europee.

Altre News

27 Maggio 2020

Su Rai 2 arriva “L’Italia che fa”

Un nuovo programma dedicato alle storie e ai desideri di chi si impegna per gli altri. Dal primo giugno su Rai 2, dal lunedì al venerdì alle 16.10. Conduce Veronica Maya. Nella prima puntata anche una storia dalla Sardegna.

13 Maggio 2020

Lo sport #dopolapaura: il nuovo bando

Il Bando Sport di Fondazione CON IL SUD: 2,3 milioni di euro per progetti da attivare nel 2021 che mettano al centro la pratica sportiva come strumento di inclusione

Appuntamenti

Visualizza: giorno / mese

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK