Quattro progetti per Taranto

ROMA - 18 Novembre 2015

ATTRAVERSO UN BANDO SPERIMENTALE SU TARANTO LA FONDAZIONE CON IL SUD HA SELEZIONATO 4 INIZIATIVE CHE CONIUGANO AMBIENTE E SVILUPPO, LAVORO E BENESSERE, PRESENTE E FUTURO.

DALLA COLTIVAZIONE DELLA CANAPA “ELETTA”, DA TRASFORMARE IN SEMILAVORATI PER ABBELLIRE LA CIRCUMMARPICCOLO, A INIZIATIVE PER TRASFORMARE IL QUARTIERE TAMBURI CON PRATICHE ARTISTICHE E CULTURALI, FINO A INTERVENTI DI RIGENERAZIONE URBANA, DI INCUBATORI DI IMPRESA E DI TURISMO SOSTENIBILE I QUATTRO PROGETTI COINVOLGONO COMPLESSIVAMENTE 35 ORGANIZZAZIONI E SONO SOSTENUTI COMPLESSIVAMENTE CON 840 MILA EURO DI RISORSE PRIVATE.

Riqualificazione urbana, turismo sostenibile, lavoro, tutela ambientale, cultura, inclusione sociale, costruzione di legami di comunità. Sono gli ambiti su cui puntano i 4 progetti selezionati dalla Fondazione CON IL SUD attraverso il Bando “Ambiente è Sviluppo” e che animeranno i quartieri di Taranto e i territori limitrofi.

Un’iniziativa sperimentale che ha coinvolto 35 organizzazioni tarantine (83% non profit e 14% profit), tra associazioni, cooperative sociali, parrocchie, istituzioni locali, università, imprese. Il bando si è posto come obiettivo quello di promuovere lo sviluppo economico, sociale e culturale locale, partendo dalle questioni ambientali e dalle relative potenzialità che caratterizzano il territorio tarantino, coinvolgendo la sfera economica, abitativa, sociale e sanitaria in interventi integrati, strutturati e di lungo periodo. 24 le proposte di progetto ricevute in risposta al bando.

I 4 progetti selezionati saranno sostenuti con 840 mila euro (una media di 210 mila euro a progetto).

La falsa dicotomia tra economia ed ecologia, produzione e ambiente, sembrerebbe essere storicamente, culturalmente e politicamente, superata, ma sappiamo che non è così. A dimostrarlo ci sono esempi come Taranto, che per oltre mezzo secolo ha vissuto a contatto con l’Ilva, il più grande centro siderurgico europeo a livello integrale, con tutto ciò che questo comporta a livello economico, ambientale e, più in generale, di qualità della vita. Una situazione – che in particolare continua a caratterizzare il dibattito pubblico nella città jonica – di percezione conflittuale del rapporto tra lavoro e salute e di rigida contrapposizione dei due valori.

Promuovendo questo Bando, la Fondazione CON IL SUD ha voluto rafforzare l’idea che lo sviluppo e il lavoro possano e debbano essere il frutto di un percorso di riappropriazione del proprio ambiente da parte della comunità, nell’ottica di sviluppo locale del territorio.

Di seguito una breve descrizione delle iniziative che saranno finanziate.

Nel quartiere Paolo VI verrà avviato “Terre Elette” (promosso dall’Associazione di Volontariato Penitenziario Noi e Voi Onlus, contributo di 290 mila euro) che si occuperà di coltivare la canapa “eletta” trasformandola poi in prodotti semilavorati come blocchetti e doghe da utilizzare per abbellire un tratto della Circummarpiccolo, ma anche una barca che sarà guidata da giovani tarantini tra i 18 e i 35 anni per realizzare itinerari turistici. Il progetto “Green Routes” (promosso dall’Associazione Augeo, contributo di 150 mila euro) promuoverà in tutta la provincia tarantina interventi di rigenerazione urbana partecipata e di integrazione culturale, attraverso la costruzione di una mappa di comunità, interventi di riprogettazione collettiva di spazi inutilizzati, laboratori di memoria fotografica e di etnobotanica, percorsi formativi per la creazione di imprese nel settore ambientale, spettacoli teatrali e concerti. Nel quartiere Tamburi sarà realizzato “A Tamburi battenti” (promosso dalla Confraternita Maria SS.ma della Scala, contributo di 210 mila euro) che, attraverso una serie di iniziative, intende trasformare il quartiere con pratiche artistiche e culturali, tra cui la programmazione di residenze di artisti e la produzione di nuove opere. Una trasformazione che passa anche dalla creazione di opportunità lavorative per persone in condizioni di svantaggio sociale, coinvolgendo 10 donne nella realizzazione di oggetti di sartoria “MadeinTamburi” e offrendo servizi di orientamento professionale e per l’avvio di start up. Il progetto, inoltre, prevede la costituzione di un’orchestra di percussioni. In diverse zone di Taranto e nei comuni vicini alla città verranno realizzate le attività del progetto “TARAS – Taranto: Azioni per la Riqualificazione Ambientale Sostenibile” (promosso da Programma Sviluppo, contributo di 190 mila euro), che punteranno sul turismo sostenibile per valorizzare il patrimonio ambientale e culturale jonico. Saranno avviati percorsi di formazione, incubatori d’impresa per la nascita di start up, iniziative di promozione turistica.

Altre News

27 Maggio 2020

Su Rai 2 arriva “L’Italia che fa”

Un nuovo programma dedicato alle storie e ai desideri di chi si impegna per gli altri. Dal primo giugno su Rai 2, dal lunedì al venerdì alle 16.10. Conduce Veronica Maya. Nella prima puntata anche una storia dalla Sardegna.

13 Maggio 2020

Lo sport #dopolapaura: il nuovo bando

Il Bando Sport di Fondazione CON IL SUD: 2,3 milioni di euro per progetti da attivare nel 2021 che mettano al centro la pratica sportiva come strumento di inclusione

Appuntamenti

Visualizza: giorno / mese

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK