Selezionati i progetti del Bando Storico Artistico e Culturale

ROMA - 24 Novembre 2011

La Cultura come occasione di sviluppo e di inclusione sociale nel Mezzogiorno. Sostenuti 10 progetti esemplari in Basilicata, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia. Sono 66 le organizzazioni – tra non profit, istituzioni e privati – coinvolte nelle partnership. I beneficiari degli interventi sono le comunità locali e in particolare giovani, donne, anziani, disoccupati e immigrati. Erogati 3,75 mln di euro.

Promuovere iniziative “esemplari” di tutela e valorizzazione del patrimonio storico-artistico e culturale del Mezzogiorno, in chiave di sviluppo locale e per l’inclusione sociale. E’ l’obiettivo principale del “Bando Storico-Artistico e Culturale 2011”, promosso dalla “Fondazione CON IL SUD” allo scopo di favorire il rafforzamento del legame tra bene comune e identità territoriale. La tutela e la valorizzazione dei beni culturali locali costituisce un’opportunità per educare al senso civico e per incrementare il capitale sociale delle comunità, il loro spirito di appartenenza e responsabilità, favorendo uno sviluppo locale “sostenibile”.

Tra le circa 180 proposte di progetto pervenute dal mondo del terzo settore e del volontariato meridionale, la Fondazione ha individuato 10 iniziative che meglio rispondevano agli obiettivi del bando. Di queste, 3 sono in Puglia, 3 in Sicilia, 2 in Campania, 1 in Basilicata e 1 in Sardegna. I progetti, per contenuti, impatto e rilevanza territoriale, sono definiti “esemplari”, ossia potenziali modelli di riferimento per le comunità locali. Le iniziative si caratterizzano, infatti, per la capacità di “fare rete” (66 organizzazioni coinvolte nelle partnership tra associazioni, consorzi, cooperative sociali, enti pubblici e privati) e per interventi di promozione di beni dalla forte identità storico-culturale per il territorio, da valorizzare attraverso nuovi servizi o forme artistiche mirate all’inclusione sociale .

Nell’area di PALERMO saranno avviati i progetti: “Borgo di Dio” promosso dal Centro per lo Sviluppo Creativo Danilo Dolci per il recupero, in chiave turistica e sociale, dell’immobile “Centro Borgo di Dio” nel comune di Trappeto; “Mare Memoria Viva” proposto dall’associazione culturale CLAC per la creazione di un museo e spazio culturale dell’identità legata al mare, che renderanno di nuovo fruibili alcuni spazi della tonnara nella borgata di Vergine Maria; “Comunità Urbane Solidali” dell’associazione CRESM per la valorizzazione di un edificio dell’ex Manicomio di Palermo come luogo di incontro e scambio tra culture diverse e di accoglienza di migranti.

Nell’area di NAPOLI saranno avviati i progetti: “Napolixenìa” promosso dall’associazione L’Altra Napoli Onlus per la valorizzazione del Complesso Monumentale di San Nicola da Tolentino, nei Quartieri Spagnoli, come luogo di integrazione, accoglienza e aggregazione, orientato e gestito dai giovani del territorio; “Purgatorio ad Arco” proposto dall’ Opera Pia Purgatorio ad Arco Onlus per la valorizzazione del Complesso museale di Santa Maria delle anime del Purgatorio ad Arco, nell’ottica dell’inclusione sociale e dello sviluppo turistico-culturale del territorio.

In PUGLIA saranno avviati i progetti: “Memoria Minerale” promosso dal consorzio ELPENDU per la valorizzazione del centro storico di Mesagne (Brindisi), orientata all’inclusione sociale e alla promozione turistica; “Liberinsieme” dell’associazione Emys che prevede un centro polifunzionale all’interno dell’ex chiostro dei Domenicani, nel centro storico di Gallipoli (Lecce), in grado di rilanciare partecipazione e solidarietà attraverso servizi e consulenze ai migranti, laboratori e spazi culturali; “Viaggi nella Terra di Mezzo” proposto dalla Fondazione Moschettini, con l’obiettivo di promuovere e tutelare il ricco patrimonio Messapico che lega le tre province del Salento (Lecce, Brindisi e Taranto), mettendo a sistema i beni visitabili per realizzare prodotti turistici attraverso itinerari basati sui percorsi e le tratte strutturate dalle Ferrovie Sud Est.

In BASILICATA e SARDEGNA saranno avviati i progetti: “Piano del Conte” promosso dall’Associazione Solidarietà e Sviluppo, che punta all’inserimento degli immigrati nel sistema lavorativo e socio-culturale locale trasformando il borgo rurale Piano del Conte ad Aviglianico (Potenza) in un luogo-laboratorio per il recupero e la contaminazione delle tradizionali locali; “Mommoti” promosso dall’associazione culturale Is Mascareddas per la valorizzazione del Teatro Mo.Mo.TI. (Moderno Monserrato Teatro Internazionale) ospitato nei locali dell’ex cinema Moderno di Monserrato (Cagliari), che per la comunità locale rappresenta un forte bene identitario.

Il contributo per progetto va dai 210 mila ai 480 mila euro, per una erogazione complessiva di 3,75 milioni di euro.

Altre News

27 Maggio 2020

Su Rai 2 arriva “L’Italia che fa”

Un nuovo programma dedicato alle storie e ai desideri di chi si impegna per gli altri. Dal primo giugno su Rai 2, dal lunedì al venerdì alle 16.10. Conduce Veronica Maya. Nella prima puntata anche una storia dalla Sardegna.

13 Maggio 2020

Lo sport #dopolapaura: il nuovo bando

Il Bando Sport di Fondazione CON IL SUD: 2,3 milioni di euro per progetti da attivare nel 2021 che mettano al centro la pratica sportiva come strumento di inclusione

Appuntamenti

Visualizza: giorno / mese

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK