Volontari vagabondi

REGGIO CALABRIA - 22 agosto 2018

Foto del progetto "Volontari Vagabondi"
Foto del progetto "Volontari Vagabondi"

Per le persone con disabilità o che vivono in condizioni di disagio è un’insolita opportunità di trovare sostegno e risposte sul proprio territorio; per un’associazione piccola come AVONID Onlus è un sogno che diventa realtà. Un programma di volontariato, che offre screening gratuiti e consulenze a domicilio alle fasce più deboli della popolazione perché nessuno si senta escluso. Oltre 600 le persone informate e 70 i cittadini volontari.

Le piccole strade si riempiono di gente, luoghi lontani dal centro frenetico del mondo multimediale, il tempo lento e lo scorrere dei giorni diventa una consuetudine della normalità del risveglio. L’azione di prossimità è l’evoluzione della solidarietà di Volontari Vagabondi, un viaggio iniziato da oltre 15 mesi nella Città Metropolitana di Reggio Calabria, con una rete di 14 comuni uniti dall’azione dell’emersione dei bisogni.

L’attività “on the road” include screening oculistici con un camper medico attrezzato, fornito da ANPVI Coordinamento Regionale per la Calabria e consulenze professionali a domicilio a disabili e disagiati, con un coinvolgimento di varie fasce di popolazione, con particolare attenzione sulla prevenzione oculistica scolastica e sul monitoraggio di problematiche visive per soggetti affetti da determinate patologie. Il progetto, sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD, nasce con l’esigenza di creare una nuova dimensione del volontariato, fatta di solidarietà a domicilio con avvocati, medici, psicologi, commercialisti, assistenti sociali, infermieri, tecnici e assistenti alla mobilità.

Monica Moscia, la responsabile progettista, confida in un “sogno” che diventa realtà per una piccola associazione come AVONID ONLUS- Associazione Volontari non Vedenti Ipovedenti e Disabili della Provincia di Reggio Calabria, diretta dal presidente Aldo Paolo Franco e capofila del progetto realizzato in partenariato con Nautilius Coop Soc. Cardeto, ANPVI RC, ASI e Pro Loco Comune di Roghudi. L’ambiziosa “utopia” di unire territori socialmente ed economicamente diversi nella Città Metropolitana di Reggio Calabria si traduce in obiettivi raggiunti, che a volte sono proporzionali al rapporto di empatia tra amministrazioni locali e cittadini. Il collegamento tra beneficiari e volontari avviene con diversi canali: contatto diretto, telefono, social e la piattaforma www.volontarivagabondi.it, strumento di monitoraggio delle azioni svolte sul territorio.

Questi i numeri: oltre 600 persone informate con l’azione di animazione territoriale, 70 cittadini volontari, 248 beneficiari diretti raggiunti dalle squadre di volontari a domicilio, per un totale di 645 consulenze realizzate, con una “presa in carico” di alcuni soggetti, dimostrando empatia e fiducia tra volontario e beneficiario. Con la campagna di screening visivo itinerante 1509 utenti visitati, 244 utenti con le specifiche campagne di screening oculistico, per un totale di 2.001 beneficiari. La rete sul territorio ad oggi è composta da 21 comuni, 6 istituti scolastici, 10 enti/associazioni territoriali e nazionali.

“Volontari Vagabondi” è una lunga storia da scrivere, basta una canzone “Ain’t No Mountain High Enough” di Marvin Gaye e Tammi Terrell, che risuona nella mente nella notte e ispira l’headline progettuale e diventa la colonna sonora del progetto: “Non esistono montagne insormontabili, ma condivisioni possibili”.

Fulvio D’Ascola, Responsabile della Comunicazione del progetto

esperienzeconilsud.it/volontarivagabondi

Articolo presente nella newsletter cartacea della Fondazione, disponibile in formato digitale qui

Altre News

ROMA - 18 settembre 2018

Brains to South. Cervelli in fuga verso Sud

Nuovo bando per attrarre giovani ricercatori stranieri o italiani nei centri di ricerca e nelle università meridionali. A diposizione da 4 MLN di euro. Scade il 28 novembre.

TARANTO - 11 settembre 2018

La Biennale della Prossimità approda a Taranto

Torna l’appuntamento nazionale dedicato alla Prossimità che racconterà i casi, i progetti, le storie, i prodotti di Prossimità che animano l’Italia e ne costituiscono una delle parti migliori.

ROMA - 10 settembre 2018

Assistenza telefonica

Lunedì 10 settembre l'assistenza telefonica non sarà disponibile.

SALERNO - 31 agosto 2018

La comunità al servizio delle famiglie

Lo straordinario diventa ordinario: un centro di welfare comunitario, che offre servizi per le famiglie e che fa della famiglia stessa il principale strumento di azione. Un luogo aperto e partecipativo, che coinvolge la comunità.

23 agosto 2018

Il bene torna comune – fase finale

13 beni inutilizzati al Sud da valorizzare. Su Ilbenetornacomune.it la possibilità anche di commentare e condividere idee sugli spazi

REGGIO CALABRIA - 22 agosto 2018

Volontari vagabondi

Un programma di volontariato, che offre screening gratuiti e consulenze a domicilio alle fasce più deboli della popolazione perché nessuno si senta escluso.

LECCE - 7 agosto 2018

31 agosto_Inaugurazione mostra Gonzalo Orquìn

Inaugurazione della mostra di Gonzalo Orquìn "Proximo destino: Roma. Sulle tracce dei pittori spagnoli in Italia". A seguire l’incontro: “Spagnolo o salentino? Il misterioso caso di Jusepe de Ribera detto ‘lo Spagnoletto".

3 agosto 2018

Aggiornamento Social Film Fund Con il Sud

La Commissione del Social Film Fund Con il Sud, presieduta dal regista e sceneggiatore Gennaro Nuziante. prosegue nell’attenta valutazione delle proposte. I risultati saranno pubblicati alla fine di settembre.

ROMA - 2 agosto 2018

Bando Artigianato

Valorizzare le tradizioni artigianali d’eccellenza del Sud a “rischio estinzione”. Il bando scade il 17 ottobre 2018. A disposizione 800 mila euro

PALERMO - 26 luglio 2018

Una sartoria sociale per dare un taglio alla mafia

In un bene confiscato la Cooperativa Sociale Al Revés ha dato vita a una sartoria sociale per “ricucire” il territorio attraverso la crescita umana, sociale e professionale di soggetti svantaggiati

CAGLIARI - 23 luglio 2018

Futuro Exmè

Un ex mercato ed ex luogo di spaccio nella periferia di Cagliari rivive grazie al progetto “Futuro Exmè”, offrendo un futuro migliore a centinaia di ragazzi. 

ROMA - 10 luglio 2018

Una proposta contro la devianza minorile

Forte della sua esperienza sul campo e conti alla mano, la Fondazione CON IL SUD propone un modello di contrasto alla devianza minorile concreto esostenibile: i centri di aggregazione giovanile. 

Appuntamenti

Visualizza: giorno / mese

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK