La via del Sud

ROMA - 14 Gennaio 2014

“La via del Sud” di Riccardo Musatti, a cura della Fondazione CON IL SUD, Donzelli Editore, 2013

La Fondazione CON IL SUD prosegue nel percorso di ri-scoperta e diffusione di riflessioni sul tema dello sviluppo del Mezzogiorno, promuovendo la ristampa del saggio “La via del Sud” (la prima edizione è del 1955) di Riccardo Musatti, tra i più stretti e fidati collaboratori di Adriano Olivetti.

«La via del Sud corre dritta verso un radicale rinnovamento istituzionale. Essa passa, per strano che possa parere, fra i pascoli silani, come per le capitali di pietra dell’Europa continentale, lungo le deserte spiagge di Sardegna come fra le ciminiere della Renania, dalla Manica fumosa allo Jonio specchiante di sole. Non la conquista dello Stato, ma la sua riforma istituzionale è l’autentico traguardo del rinnovamento, cui possono legittimamente aspirare le masse meridionali, tenute finora lontane dal governo dei propri destini».

Gli anni cinquanta hanno costituito, per il Mezzogiorno, un periodo di grandi cambiamenti strutturali e sociali. Intrecciando elementi storico-descrittivi a mutamenti ideologici, il libro di Musatti, scritto nel pieno di quella stagione, rappresenta – riletto oggi, dopo quasi sessant’anni – un documento di impressionante lucidità. Il pamphlet (così lo definiva lo stesso autore) si proponeva di individuare i fattori che avevano determinato l’indebolimento dell’originaria struttura meridionale. La grande rivoluzione sociale ed economica generata dall’emigrazione, la scarsa riuscita delle alleanze di stampo gramsciano tra operai del Nord e contadini del Sud, i parziali insuccessi della Cassa del Mezzogiorno come ente autonomo, sono solo alcuni tra i fattori di una trasformazione convulsa, che non riuscì a raggiungere l’obiettivo di una vera crescita del Sud, pur in presenza di uno scenario dominato da un intervento statale senza precedenti.

La via del Sud rappresenta un’analisi puntuale di tutte le grandi problematiche radicate nel Mezzogiorno, di cui Musatti aveva conoscenza diretta grazie alla sua esperienza di «meridionalista» del Movimento di Comunità. È proprio l’appartenenza dell’autore al gruppo – fondato e diretto da Adriano Olivetti, radicato in quegli anni attorno all’esperienza della fabbrica di Ivrea e proteso anche alla comprensione e alla risoluzione dei problemi del Sud – a rendere così interessante il testo. La conoscenza della realtà, di ciò che era già stato fatto e tentato e, soprattutto, la consapevolezza di quello che si sarebbe potuto fare, sono i punti fondamentali di quest’analisi del Sud nel momento di massima espansione delle politiche dell’intervento straordinario. Ed è proprio contro l’impostazione della Cassa del Mezzogiorno – considerata da Musatti come affetta da un rischio di astratto centralismo – che si leva la difesa appassionata delle ragioni delle comunità locali, alla ricerca di un riscatto del Mezzogiorno che potesse essere patrocinato direttamente dai suoi paesi e dalle sue città, dai suoi stessi abitanti.

Precedentemente, la Fondazione CON IL SUD ha promosso la pubblicazione di:

Antonio Gramsci – Luigi Sturzo. Il Mezzogiorno e l’Italia” a cura di Gianpaolo D’Andrea e Francesco Giasi, realizzato in collaborazione con l’Istituto Sturzo e la Fondazione Istituto Gramsci, Edizioni Studium, 2012

Una vita per il Sud. Dialoghi epistolari 1944-1987” di Manlio Rossi Doria, a cura di Emanuele Bernardi, Donzelli Editore, 2011

Credere nello sviluppo sociale. La lezione intellettuale di Giorgio Ceriani Sebregondi”, a cura di Carlo Felice Casula, Edizioni Lavoro, 2010

Info libri >>

Altre News

27 Maggio 2020

Su Rai 2 arriva “L’Italia che fa”

Un nuovo programma dedicato alle storie e ai desideri di chi si impegna per gli altri. Dal primo giugno su Rai 2, dal lunedì al venerdì alle 16.10. Conduce Veronica Maya. Nella prima puntata anche una storia dalla Sardegna.

13 Maggio 2020

Lo sport #dopolapaura: il nuovo bando

Il Bando Sport di Fondazione CON IL SUD: 2,3 milioni di euro per progetti da attivare nel 2021 che mettano al centro la pratica sportiva come strumento di inclusione

Appuntamenti

Visualizza: giorno / mese

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK