Le proposte natalizie dei progetti

23 Novembre 2020

PARTIAMO PURE DAGLI STEREOTIPI, L’IMPORTANTE È ARRIVARE DOVE C’È PIÙ BISOGNO

Quest’anno il Natale ha sicuramente un sapore diverso. L’emergenza sanitaria ha purtroppo trasformato anche questo momento di gioia e festa, tradizionalmente dedicato alle famiglie e allo stare insieme.

Tantissime organizzazioni non profit impegnate quotidianamente per il “cambiamento” nel Mezzogiorno, hanno però continuato e continuano a lavorare, spesso operando in contesti già molto difficili, per favorire l’inclusione delle persone più fragili e più in generale per promuovere il senso di comunità.

Sono le organizzazioni coinvolte nei progetti sostenuti dalla Fondazione CON IL SUD, che non si sono fermate mai tanto da essere riuscite a proporre delle idee originali che possano ricordarci in qualche modo che, nonostante le regole e le restrizioni che è fondamentale seguire con serietà e il fatto che sarà purtroppo un Natale differente da quelli a cui siamo abituati, è pur sempre festa!

Animati da questo spirito, abbiamo promosso un’iniziativa, in collaborazione con il sito ComingSoon.it, che, partendo dalla metafora di un finto Cinepanettone Natalizio, invita gli utenti a superare gli stereotipi sul Sud Italia e acquistare i regali solidali preparati dai progetti sostenuti dalla Fondazione CON IL SUD.

Prodotti buoni, “giusti” e, ancor più quest’anno, simbolo di resilienza! In un momento così difficile anche per le organizzazioni di terzo settore, la scelta di acquistarli può essere un aiuto fondamentale per proseguire nelle tante attività a fianco delle persone più fragili.

Cibo, capi di abbigliamento, accessori e altre idee…..ecco di seguito le proposte natalizie!

La Cooperativa Sociale Altereco, impegnata nel progetto “Il fresco profumo della libertà”,  propone il pacco “Sapori di Giustizia”. Confettura di uva, succo di melagrana, confettura di ciliegie, passata di pomodoro biologico, melanzane e zucchine grigliate sott’olio, paté di cime di rapa. Due tipologie di “pacco” trra cui scegliere, per dare al Natale un gusto diverso, un sapore di legalità, di giustizia, di antimafia sociale. Perché sono tutti prodotti realizzati sui terreni di “Terra Aut”sui beni confiscati a Giuseppe Mastrangelo, uno dei boss più influenti della criminalità organizzata cerignolana (provincia di Foggia) – con il coinvolgimento di persone in difficoltà. Per info e prenotazioni coop.altereco@yahoo.it – 340.2437226.

Nadia, Noemi e Renata sono invece i nomi delle “Piccole Ceste Combattenti”, per ricordare alcune donne vittime di violenza. Tre possibili cofanetti tra cui scegliere, con cestino – realizzato con tessuto di riciclo dalle donne del Carcere Pagliarelli di Palermo nell’ambito delle iniziative della Sartoria Sociale –  e prodotti biologici dolci e salati preparati dalle Cuoche Combattenti, un progetto di imprenditoria sociale che ha come obiettivo l’emancipazione economica delle donne vittime di violenza di genere. E’ possibile acquistarle su questo sito: https://sartoriasociale.com/ceste-combattenti/

Tra le proposte della Sartoria Sociale c’è anche il Calendario 2021, accompagnato dallo slogan “Il Bene Comune siamo noi” e dedicato ai valori positivi e a chi che li promuove per consegnarci una società più bella, gioiosa e inclusiva. Ogni mese è dedicato a una parola densa di significato, e rappresentato da una persona che è riuscita a trasferire il senso di quella parola nel suo impegno quotidiano.

 

Sempre a sostegno delle donne vittime di violenza, è possibile acquistare i prodotti della Cooperativa Eva che, grazie al sostegno della Fondazione, ha anche riconvertito temporaneamente la produzione del suo laboratorio tessile “EvaLab” destinandolo alla realizzazione di mascherine. Ma c’è molto altro per allietare le tavole natalizie: taralli, rococò, marmellate e cioccolata spalmabile con latte di bufala, realizzate dal laboratorio “Le Ghiottonerie di Casa Lorena”. Per gli ordini è possibile visitare l’e-shop https://www.leghiottoneriedicasalorena.com/ 

 

“Cerignola, terra di banditi!”: da questo luogo comune nasce la provocazione della cooperativa sociale Pietra di Scarto, impegnata nel progetto “Ciascuno cresce solo se sognato”. Per questo Natale ha preparato infatti il “Pacco dei banditi”, giocando sul doppio significato della parola “bandito”, che vuol dire “criminale, ladro”, ma anche “messo al bando, lasciato ai margini, ghettizzato”. Nel pacco troverete Olive Bella di Cerignola DOP, Patè, Pomodori Semi-dry e Datterini al naturale coltivati da persone in difficoltà su un bene confiscato a Cerignola (Fg). E’ possibile acquistarlo su questo sito https://www.pietradiscarto.it/il-pacco-dei-banditi/

Torna anche quest’anno il tradizionale Pacco alla camorra: un pacco-dono di prodotti agroalimentari realizzati sui beni confiscati alla camorra, attraverso l’inserimento lavorativo di persone in condizione di difficoltà. E’ il racconto di una crescita civile del territorio, fondata sulla creazione di economia sociale come antidoto all’economia criminale e speculativa. Questa edizione – oltre ai prodotti alimentari come pasta, olio, vino, panettoni, torroni – si arricchisce delle storie de “il Commissario Mascherpa”, protagonista di una serie a fumetti pubblicata sulle pagine di Poliziamoderna, mensile ufficiale della Polizia di Stato. Il Pacco alla Camorra è promosso dal consorzio N.C.O. Nuova Cooperazione Organizzata, in collaborazione con il comitato don Peppe Diana, Libera Associazioni nomi e numeri contro le mafie e Cittadinanzattiva. Per info e acquisti www.ncocommercio.com.

Gioosto , lo store online multibrand nato grazie al progetto “Next Social Commerce”, ha tantissime proposte, con una sezione dedicata proprio ai regali solidali per Natale ma anche la possibilità di acquistare gift card. Troverete davvero di tutto: prodotti di agricoltura sociale e bio, moda etica, biocosmesi e molto altro.  Il tutto realizzato da produttori accomunati da ambiziosi e innovativi progetti sociali e ambientali. Ecco il sito https://www.gioosto.com/

Shopper, penne, calendari, borracce, capi di abbigliamento e mascherine: questa la proposta natalizia della cooperativa sociale Litografi Vesuviani, impegnata nel progetto “Mai più dentro”. Sulla pagina Facebook è possibile vedere le proposte. Per info info@litografivesuviani.com081.476555

E anche quest’anno torna “Volìo”! Le olive raccolte sui terreni di Chieuti (Fg) si sono trasformate nell’olio extravergine d’oliva dal gusto dell’inclusione sociale e lavorativa, nell’ambito del progetto “Hopeificio”. L’iniziativa ha l’obiettivo di rafforzare l’offerta di servizi rivolti a persone con disabilità psichica e contrastare lo stigma nei confronti di quanti affetti da questa forma di disagio.
Chi è interessato all’acquisto dell’olio “Volío” può contattare il 334.9412407 o scrivere una mail a ordini@reteoltre.it.

Le proposte di “Cotti in fragranza” – il laboratorio di prodotti da forno nel carcere minorile di Malaspina a Palermo sostenuto con il progetto “Svolta all’Albergheria” – sono “duci”, dolci! Box di frollini agli agrumi, snack alle erbe aromatiche, panettoni, dolci tipici siciliani: ce n’è per tutti i gusti! Per fare il vostro ordine visitate il sito https://cottiinfragranza.com/

“Buoni e belli” è la proposta del progetto “Utilità Marginale”. In un unico pacco-dono i prodotti di agricoltura sociale e i manufatti artistici realizzati dagli artisti del “laboratorio creativo Div.ergo”, esperienza vincitrice del premio per l’innovazione nell’economia sociale “Angelo Ferro”, edizione 2020. Sott’oli, prodotti da forno, farine, insieme a coppe in porcellana decorate a mano: è possibile scegliere tra diverse soluzioni. I cesti sono disponibili sul sito shop.divergo.org. Entrambi i progetti, promossi dalla Fondazione Div.ergo-ONLUS, consentono l’inclusione sociale, culturale e lavorativa di giovani e adulti con disabilità intellettiva.

La cooperativa sociale L’Arcolaio, impegnata nel progetto “FUORI – La vita oltre il carcere”, propone i cesti a marchio “Dolci Evasioni”. Prodotti da forno dolci e salati, frutta secca, erbe aromatiche, conserve per aiutare i detenuti del carcere di Siracusa e altre persone in difficoltà a seguire percorsi di reinserimento socio-lavorativo. Qui sono disponibili le loro ceste natalizie https://www.arcolaio.org/it/45-natale-2020 

Non solo cibo! Il progetto “Ancora di parole” propone l’iniziativa #NAVIGANDOVERSOILNATALE in un mare di libri. Dal 29 novembre al 24 dicembre, sarà presentato ogni giorno  un libro differente consigliato da cittadini italiani e stranieri, biblioteche, librerie e associazioni attive nel Comune di Corigliano-Rossano (Cs). Un’iniziativa che vedrà la partecipazione anche di scrittori. L’appuntamento quotidiano è sul blog di progetto.

I ragazzi de “La Gloriette”, centro diurno per persone disabili nato con il sostegno della Fondazione, propongono i loro lavori realizzati a mano. C’è un’idea per ogni esigenza: quadretti, ricettari, agendine, decorazioni natalizie, presepi, porta foto e candele, centrotavola, segnaposti, segnalibri. Potete scegliere quella che fa per voi e ordinare il vostro regalo al seguente link https://www.gloriette.it/featured_item/shopping-solidale/

Panettoni, pandori, ceste e altre golosità, ma anche stelle di Natale: sul sito della Fondazione ANT – organizzazione impegnata nel progetto “Salute e qualità di vita a Taranto” – è possibile acquistare uno di questi tradizionali regali natalizi, ma anche tante altre idee, per i propri cari. L’intera proposta è disponibile cliccando qui>>

GOEL Bio aggrega aziende agricole biologiche calabresi che si oppongono alla ‘ndrangheta e costruiscono uno sviluppo sostenibile del territorio. Nasce nel 2009, all’interno di GOEL – Gruppo Cooperativo impegnato nel progetto “L’ostello Locride e il turismo responsabile”.  Ai produttori di GOEL Bio viene corrisposto un prezzo equo che consente di garantire il rispetto dei diritti dei lavoratori. I prodotti sono biologici e valorizzano le tipicità locali: agrumi; olio extravergine di oliva; marmellate di arancia, di bergamotto, di limoni, di clementine; vellutate di cipolle, di peperoncino; succhi di bergamotto e di arancia.  È possibile acquistarli su https://goel.bio/

Anche la proposta di “Made in carcere”, impegnato nel progetto “BIL – Benessere interno Lordo”,  è molto ricca: non solo articoli natalizi, in particolare palline per decorare alberi o altri angoli della casa realizzate a partire da materiali e tessuti di recupero, ma anche biscotti, t-shirt, mascherine, borse e accessori di vario tipo. Per avere un’idea completa delle possibilità offerte e per acquistare i vostri regali potete visitare il sito https://www.storemadeincarcere.it/ 

Tra i partner dello stesso progetto, segnaliamo altre 2 proposte: La prima: i panettoni dei “Monelli tra i fornelli” disponibili in diversi gusti: cioccolato bianco e amarena glassato al cioccolato bianco; chunks al cioccolato glassato al fondente; classico; mandorlato solo uvetta; pistacchio; limoncello. Per info e acquisti Monelli tra i fornelli – ONLUS

La seconda proposta è invece dell’azienda agricola Piccapane, che propone per Natale i suoi abbonamenti all’Orto (che vi garantiranno ottimi prodotti direttamente dalla terra! Per maggiori dettagli clicca qui>>

 

Se abitate o vi trovate a San Severo (Foggia), potete scegliere di donare un coupon Spesa sospesa nel supermercato di Via Zannotti 200. L’iniziativa rientra nell’ambito dell’omonimo progetto, che ha lo scopo di sostenere persone in difficoltà economica offrendo loro servizi sociali e la possibilità di accedere a beni di prima necessità.

Il progetto Verbumcaudo propone le sue eccellenze biologiche coltivate in un feudo confiscato alla criminalità organizzata. Tutti i prodotti verranno spediti all’interno di una shopping bag insieme a un segnalibro. La passata di pomodorino “Siccagno” coltivato secondo una pratica che contribuisce a salvare l’ambiente poiché ha bisogno di pochissima acqua per l’irrigazione, la pasta di grano duro siciliano trafilata al bronzo in diversi formati (Busiate, Paccheretti, Ruote di Carro e Trottole), le lenticchie nelle varietà rosse e verdi e i ceci, trasformati seguendo metodi artigianali nei formati peculiari della tradizione culinaria siciliana, potranno essere condivisi con l’intera comunità che in occasione delle festività natalizie vorrà sostenere l’impegno del un gruppo di giovani siciliani.  Per acquistare la vostra bag con i prodotti Verbumcaudo basterà inviare una mail all’indirizzo amministrazione@verbumcaudo.it .

Il progetto iDo per Natale propone le mascherine disegnate e realizzate interamente a mano da ragazzi con disturbo dello spettro autistico coinvolti nell’iniziativa. Hanno imparato nei mesi scorsi a prepararle e adesso sono pronti per metterle in vendita occupandosi anche delle prenotazioni e della consegna a domicilio (se vi trovate a Foggia). Per maggiori informazioni potete chiamare il numero 366.2408947  (dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 18.00, il sabato dalle 9.00 alle 12.30).

Da un’idea di Capovolti nasce il PaccoMatto, un pacco solidale ed eco-sostenibile con prodotti d’eccellenza dell’agricoltura sociale, che vede anche la nascita della collaborazione tra il Progetto Cometa e Utilità Marginaleentrambi sostenuti da Fondazione con il Sud ed Enel Cuore. Il PaccoMatto 2020 assume le tinte dell’oro con prodotti d’eccellenza come: oro verde Olio EVO BIO dal Progetto Cometa, oro rosso stimmi di zafferano di Utilità Marginale e oro giallo miele artigianale da agricoltura sociale. Il PaccoMatto 2020 con 150 bottiglie di olio EVO Special 2020 sostiene, inoltre, l’avvio del progetto Ri-esco, il Gruppo Appartamento che sorge nel cuore della città di Pontecagnano Faiano.  Per tutte le info https://www.capovolti.org/paccomatto.html 

Ci sono poi le mascherine della cooperativa sociale La Forza del Silenzio ONLUS, che si occupa di persone con autismo e gestisce due beni confiscati nel casertano. Con la pandemia, è stata costretta ad interrompere le proprie attività, ma la crescente richiesta di mascherine li ha indotti ad attivare un nuovo ramo aziendale. È così nato il laboratorio sartoriale “LFS SOCIAL LAB”, grazie anche al supporto  di Fondazione Polis e Fondazione CON IL SUD. Producono mascherine di alta qualità ( MASK1 in TNT+SMS e MASK2 in cotone idrorepellente in vari colori + SMS, entrambe lavabili e riutilizzabili più volte). Ultima progettata è MASK3, un DPI FFP2, con caratteristiche esclusive “LFS SOCIAL LAB”, che unisce una elevata sicurezza sul lavoro e l’utilizzo del prodotto da parte degli enti pubblici. I ricavi delle mascherine acquistate saranno devolute alla ricerca e ai progetti sull’autismo. Per tutte le info clicca qui>>

Dalla collaborazione tra la Sartoria Sociale Soleinsieme, sostenuta dalla Fondazione, e la Cooperativa Sociale Collina del sole nascono eleganti shopper ripiene di delizie gastronomiche (olio, peperoncino)ma anche di un tagliere con disegni artigianali. Per maggiori informazioni potete cliccare  su questo link>>

E se siete in provincia di Agrigento sappiate che c’è un’iniziativa del progetto Halykos, che coniuga lo spirito natalizio con la tutela ambientale: appuntamento il 22 Dicembre alle 9.00 sulla spiaggia della Foce del Fiume Platani dove, grazie al progetto sostenuto dalla Fondazione, è stata installata una barriera blocca plastica alla foce del corso d’acqua. I volontari lavoreranno  per eliminare detriti e rifiuti che si sono accumulati a seguito delle recenti mareggiate.

Altre News

26 Novembre 2021

Terzo settore e Istituzioni pubbliche. Torna FQTS

Il 3 e 4 dicembre, FQTS torna in presenza a Roma. Al centro di questa edizione il tema della co-programmazione e co-progettazione per l’amministrazione condivisa, per generare innovazione e cambiamento.

Esperienze con il sud

I blog dei progetti

Visita il sito

L’INVERNO A SOGLITELLE

L'inverno  è arrivato e la zona umida di "Le Soglitelle" si è popolata! Pavoncelle -Vanellus vanellus - Pivieri dorati -Pluvialis apricaria- Alzavole-...

Progetto: Volo libero

Appuntamenti

Visualizza: giorno / mese

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK