Storia

La Fondazione CON IL SUD rappresenta un’iniziativa fortemente innovativa rispetto ai numerosi interventi pubblici tesi a favorire lo sviluppo del Mezzogiorno: la prima realizzata con capitali interamente privati e che mette in primo piano la priorità della coesione sociale quale precondizione per un autonomo e duraturo processo di sviluppo. Si tratta di un progetto ambizioso e inedito, che unisce il mondo delle fondazioni di origine bancaria e quello del terzo settore e del volontariato. È la testimonianza concreta di un privato sociale che si attiva direttamente, dando un vero esempio di mutualismo tra soggetti diversi e di interpretazione più ampia del concetto di “pubblico”.

Queste le principali tappe del nostro percorso di missione.

 

2006

Il 22 novembre 2006 nasce la “Fondazione per il Sud”, frutto dell’alleanza tra le fondazioni di origine bancaria e il mondo del terzo settore e del volontariato che, ancora oggi, la governano congiuntamente. La missione è quella di promuovere l’infrastrutturazione sociale del Mezzogiorno. Viene costituita con un patrimonio iniziale di circa 315 milioni di euro e le fondazioni di origine bancaria si impegnano a versare un contributo annuo di 20 milioni di euro per un quinquennio.

 

2007

Viene pubblicato il primo bando, dedicato al contrasto della dispersione scolastica e allo sviluppo del capitale umano di eccellenza, che porterà al sostegno dei primi 68 progetti “esemplari”.

 

2008

Nel secondo anno vengono promossi principalmente interventi per favorire lo sviluppo locale di aree disagiate e la valorizzazione dei beni storico-artico e culturali e di quelli ambientali, in particolare contro il rischio incendi nei parchi. E’ l’anno del cambio di presidenza, da Savino Pezzotta a Carlo Alfiero, ma anche quello di avvio della prima delle nove edizioni del contest fotografico gratuito, per costruire un racconto collettivo per immagini di un Sud dinamico e pro-positivo.

 

2009

Si moltiplicano le azioni, le iniziative e gli interventi promossi dalla Fondazione: da quelli dedicati alla cura e integrazione di persone con disabilità e anziani non autosufficienti, a iniziative contro la “fuga dei cervelli”, a interventi per promuovere lo sviluppo locale. Ad aprile nasce la Fondazione della Comunità Salernitana Onlus. Parte la prima edizione di FQTS – Formazione Quadri Terzo Settore, progetto di formazione d’eccellenza rivolto ai quadri del Terzo Settore meridionale sostenuto dalla Fondazione e promosso dal Forum Nazionale del Terzo Settore, la Consulta del Volontariato presso il Forum, la ConVol, CSVnet. Nel mese di settembre prende il via la presidenza di Carlo Borgomeo.

 

2010

A distanza di pochi mesi vengono costituite la seconda e la terza fondazione di comunità del Sud: a marzo la Fondazione di Comunità del Centro Storico di Napoli, a luglio la Fondazione di Comunità di Messina – Distretto Sociale Evoluto. E’ anche l’anno zero di diverse iniziative: il primo bando per la valorizzazione e autosostenibilità dei beni confiscati alle mafie; la nuova linea di intervento “progetti speciali e innovativi”; il primo bando per il sostegno a programmi e reti di volontariato, iniziative che si aggiungono ai tradizionali bandi. Dopo essere giunto tra i tre finalisti del 2009, il Bilancio di Missione della Fondazione vince il premio “Oscar di Bilancio”, riconoscimento promosso dalla FERPI che segnala i bilanci migliori sotto il profilo della trasparenza, della chiarezza e della completezza. Le Fondazioni di origine bancaria, rappresentate dall’Acri, rinnovano il sostegno alla Fondazione per altri 5 anni.

 

2011

Avviene il cambio di denominazione, da Fondazione per il Sud a Fondazione CON IL SUD, per rendere più esplicito l’impegno con il Mezzogiorno e per sottolineare la visione partecipativa e condivisa della missione. Attraverso un contest online per il restyling del marchio viene selezionate il nuovo logo tra oltre 500 proposte pervenute da professionisti e studenti. A Napoli, presso le Catacombe di San Gennaro, si svolge la prima manifestazione nazionale in occasione del quinto compleanno della Fondazione, alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Tra i bandi, si segnala l’avvio della nuova linea di “iniziative in cofinanziamento” che porterà nel tempo alla collaborazione con oltre 100 enti erogatori tra non profit e imprese, prevalentemente settentrionali, riuscendo a indirizzare al Sud più di 21 milioni di euro per interventi nel sociale, con un “effetto leva” di oltre 11 milioni.

 

2012

Tra i bandi si segnalano in particolare l’iniziativa sperimentale “Verso Rifiuti Zero”, per abbattere l’impatto ambientale dei rifiuti e il Bando per il sostegno e l’inserimento lavorativo di persone con disabilità psichica.

Dopo l’evento di Napoli, la Fondazione decide di “festeggiare i compleanni” alternandoli in città del Nord e del Sud, per sottolineare l’approccio unitario e nazionale che la contraddistingue. La manifestazione si svolge a Torino, presso Piazza dei Mestieri.

 

2013

E’ un anno intenso, con numerosi bandi (beni confiscati, educazione dei giovani, asili nido, volontariato) ma anche sperimentazioni: “Iniziativa Carceri”, in favore di detenuti italiani o stranieri e delle loro famiglie; l’iniziativa di sviluppo locale a Castelbuono e Isnello, nel palermitano; il lancio di un video contest dalla formula originale, “Una storia con il Sud”, rivolto a tutte le organizzazioni non profit del Mezzogiorno e ai filmaker per fare emergere e diffondere “in rete” esperienze e buone pratiche con video sotto i 3 minuti. Il compleanno si festeggia a Bari, in diversi spazi della città tra cui il Teatro Petruzzelli.

 

2014

Proseguono le sperimentazioni. In particolare vengono promosse: l’iniziativa “Il bene torna comune” per diffondere l’uso “comune” dei beni culturali inutilizzati attraverso attività sociali e culturali economicamente sostenibili; il “Bando Immigrazione”, per favorire l’inserimento sociale e lavorativo degli immigrati. Vengono costituite altre due fondazioni comunitarie: a febbraio nasce la Fondazione di comunità Val di Noto, mentre a dicembre è la volta della Fondazione di Comunità San Gennaro nel rione Sanità a Napoli. Intanto il patrimonio netto della Fondazione è di oltre 411 milioni di euro. La quarta edizione della manifestazione si svolge al Castello Sforzesco di Milano.

 

2015

Accanto ai bandi tradizionali, crescono le sperimentazioni: viene promosso il Bando “Brains2South” rivolto a ricercatori italiani e stranieri per “attrarre” eccellenze e innovativi progetti di ricerca applicata nei centri e nei dipartimenti universitari del Sud. Prende il via il Bando “Ambiente è Sviluppo”, iniziativa realizzata appositamente per Taranto, sottolineando come ecologia e produzione, salute e lavoro, possono e devono coesistere. Inoltre, sullo stesso tema, viene lanciato il Bando per la prevenzione e riduzione dei rischi ambientali all’interno delle aree naturali protette meridionali. La Fondazione partecipa all’iniziativa Funder35, curandone anche la comunicazione: un bando rivolto alle non profit culturali giovanili, promosso con altre 17 fondazioni e, per la prima volta, aperto alle regioni meridionali. La Fondazione promuove e produce il cortometraggio “Il Potere dell’Oro Rosso”, affrontando un tema complesso e attuale come quello dell’integrazione degli immigrati e del lavoro nei campi attraverso il linguaggio della commedia. Viene confermato l’impegno dell’Acri a sostenere la Fondazione per altri 5 anni (2017 -2021). La manifestazione per i 9 anni si svolge a Palermo presso l’Ecomuseo Mare Memoria Viva.

 

2016

Nuove sperimentazioni, in particolare con: il Bando “Con il sud che partecipa”, per sollecitare l’impegno dei cittadini in attività di volontariato al Sud capaci di generare utilità sociale; il Bando “Comunicare e bene”, per promuovere una campagna nazionale di comunicazione sociale. La Fondazione, con alcune fondazioni di origine bancaria, è tra i promotori dell’iniziativa per sostenere il soccorso dei migranti in mare e dei bandi “Never Alone” sul tema dei minori stranieri non accompagnati e “Infanzia Prima” per servizi dedicati alla fascia di età 0-6 anni. Tra gli altri bandi, si segnala in particolare la terza edizione del Bando “Beni Confiscati”. Su questo tema, inoltre, a luglio la Fondazione, insieme a Forum del Terzo Settore, Fondazione Cariplo, Fondazione Cariparo, Fondazione Sicilia, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, promuove “Beni confiscati, beni di tutti”, un documento che contiene una proposta di profonda revisione delle modalità di gestione dei beni sequestrati e confiscati alle mafie. L’Acri individua la Fondazione come soggetto attuatore del “Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile”, frutto di un accordo tra Fondazioni di origine bancaria, Forum Terzo Settore e Governo con la nascita, a giugno, dell’impresa sociale “Con i Bambini” interamente partecipata dalla Fondazione. Per festeggiare i 10 anni, la Fondazione promuove la manifestazione itinerante “Un futuro mai visto”, toccando diverse città italiane (Messina, Palermo, Lecce, Napoli, Firenze, Venezia) e concludendosi a Roma con l’incontro con il premio Nobel per l’Economia Amartya Sen. Con la Mondadori viene pubblicato il volume “CON IL SUD #unfuturomaivisto – Visioni e storie di un’Italia che può cambiare”.

 

2017

Il 2017 vede il prosieguo dei bandi di maggior successo promossi dalla Fondazione, l’introduzione di nuovi bandi sperimentali e una serie di collaborazioni istituzionali. Tra queste si segnalano: il bando “Terre Colte”, in collaborazione con Enel Cuore Onlus, per la valorizzazione di 9 terreni incolti; la terza edizione del bando “Beni Confiscati”, in collaborazione con la Fondazione Peppino Vismara, per il sostegno a 17 progetti; il bando “Funder35”, promosso con altre 17 fondazioni aderenti all’Acri, con il quale sono stati sostenuti 62 progetti di imprese culturali non profit composte prevalentemente da giovani sotto i 35 anni; l’iniziativa “Ager II” in collaborazione con alcune fondazioni di origine bancaria, per promuovere e sostenere la ricerca scientifica nell’agroalimentare italiano. Restando nelle collaborazioni istituzionali, si segnala in particolare l’avvio del bando sperimentale “Social Film Fund Con il Sud”, promosso con la Fondazione Apulia Film Commission, per “raccontare” il Sud Italia attraverso i fenomeni sociali che lo caratterizzano attraverso la produzione e diffusione di 10 opere filmiche. Una iniziativa unica nel suo genere che ha permesso l’incontro tra quasi 100 società di produzioni cinematografiche italiane e straniere e 250 organizzazioni del Terzo settore meridionali che hanno partecipato al bando. Nel 2017 è stata avviata la quarta edizione del bando “Il bene torna comune” per valorizzare immobili di valenza storico-artistica e culturale inutilizzati; una iniziativa per “contrastare la violenza sulle donne”, con la quale sono stati selezionati 9 progetti e l’iniziativa “Immigrazione” per sostenere 10 progetti di contrasto allo sfruttamento lavorativo e al fenomeno della tratta degli immigrati. L’undicesimo compleanno della Fondazione è stato festeggiato a Bologna, con l’evento “Rigenerazione Non profit” che ha consentito a 150 giovani dai 18 ai 35 anni di discutere con autorevoli ospiti del mondo del Terzo settore in Italia.

 

2018

Mentre si conferma l’appoggio alle linee di intervento tradizionali, nascono idee nuove. Tra le iniziative già consolidate si segnalano: la terza edizione del Bando Ambiente, con il quale sono stati sostenuti 21 progetti di prevenzione e riduzione dei rischi ambientali nelle aree naturali protette del Sud Italia; la quinta edizione del Bando Brains to South, rivolto a ricercatori italiani e stranieri, per “attrarre” eccellenze e innovativi progetti di ricerca applicata nei centri e nei dipartimenti universitari del Sud. Tra le idee nuove, grazie all’iniziativa Housing sociale – Benvenuti a casa, la Fondazione ha sostenuto 10 progetti con l’obiettivo di contrastare la povertà abitativa nelle regioni meridionali; è stato promosso il Bando Artigianato, in collaborazione con l’Osservatorio dei Mestieri d’Arte di Firenze (OMA) per preservare dall’estinzione alcune eccellenze della tradizione artigiana meridionale. Nel corso dell’anno la Fondazione ha proseguito la realizzazione di partnership istituzionali con soggetti che operano sia a livello nazionale che internazionale in ambiti di azione comuni. Rientrano in questa linea di intervento le iniziative Funder35, Never Alone (Minori Stranieri Non Accompagnati), ed Emergenza migranti – Soccorsi in mare/prima accoglienza. Nel corso dell’anno, inoltre, sono stati sostenuti, in collaborazione con altre Fondazioni: un’iniziativa volta a sperimentare esperienze di teatro in carcere; 4 progetti con il bando “B circular, fight climate change!”, promosso in collaborazione con la Fondazione punto.sud; 3 interventi con il bando OSO-Ogni Sport Oltre, promosso in collaborazione con la Fondazione Vodafone Italia. Nell’ambito delle Iniziative di comunicazione, sono stati selezionati 10 progetti filmici con il Bando Social Film Fund CON IL SUD, avviato nel 2017 in collaborazione con Fondazione Apulia Film Commission. Il 2018 è stato anche l’anno di nascita della sesta Fondazione di Comunità sostenuta dalla Fondazione CON IL SUD, la Fondazione comunitaria di Agrigento e Trapani. Il dodicesimo compleanno della Fondazione è stato festeggiato in Calabria con la l’evento “Con il Sud, Prima e Dopo”. Dall’11 al 13 ottobre 2018, abbiamo accompagnato Fondazioni internazionali e corrispondenti della stampa estera a conoscere alcuni dei progetti che stanno rivoluzionando il territorio calabrese, sostenuti negli anni dalla Fondazione CON IL SUD.

Altre News

ROMA - 11 Aprile 2019

Bando “Terra di Lavoro Vero”

Un'iniziativa per valorizzare un terreno incolto confiscato alla camorra nel casertano. A disposizione 300 mila euro.

ROMA - 12 Marzo 2019

Un mondo di gocce

Il progetto, promosso da Legambiente, ha premiato tre video spot realizzati dagli studenti sul risparmio idrico e uso consapevole dell'acqua.

Appuntamenti

Visualizza: giorno / mese

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK